Please download to get full document.

View again

of 16
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

6Anniversario IL POSTINO. Anniversaire Anniversary. Ad Multos Annos! IL POSTINO OTTAWA, ONTARIO, CANADA

Category:

Journals

Publish on:

Views: 16 | Pages: 16

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
IL POSTINO V O L. 8 N O. 1 OCTOBER 2006/OTTOBRE 2006 $2.00 6Anniversario Anniversaire Anniversary Ad Multos Annos! w w w. i l p o s t i n o c a n a d a. c o m CUSTOMER NUMBER: PUBLICATION AGREEMENT
Transcript
IL POSTINO V O L. 8 N O. 1 OCTOBER 2006/OTTOBRE 2006 $2.00 6Anniversario Anniversaire Anniversary Ad Multos Annos! w w w. i l p o s t i n o c a n a d a. c o m CUSTOMER NUMBER: PUBLICATION AGREEMENT NUMBER: IL POSTINO Page 2 I L P O S T I N O October Gladstone Avenue, Suite 101 Ottawa, Ontario K1R 7T4 (613) Publisher Preston Street Community Foundation Italian Canadian Community Centre of the National Capital Region Inc. Executive Editor Angelo Filoso Managing Editor Marcus Filoso Associate Editor Luciano Pradal Layout & Design Marcus Filoso Web site Manager Marc Gobeil Printing Winchester Print & Stationary Contributors for this issue (in alphabetical order) Carletto Caccia, Giovanni, Ermanno La Riccia, Corrado Melone, Goffredo Palmerini, Luciano Pradal, Renato Rizzuti, Gloria Chiappani Rodichevski, Submissions We welcome submissions, letters, articles, story ideas and photos. All materials for editorial consideration must be double spaced, include a word count, and your full name, address and phone number. The editorial staff reserves the right to edit all submissions for length, clarity and style. Next Deadline October 22nd, 2006 Il Postino is publication supported by its advertisers and sale of the issues. It is published monthly. The opinions and ideas expressed in the articles are not necessarily those held by Il Postino. A Reminder to all advertisers. It is your responsibility to notify us if there are any mistakes in your ad. Please let us know ASAP. Otherwise, we will assume that all information is correct. Uncovering da Vinci s Mona Lisa NRC s 3D scan sheds light on Leonardo da Vinci s most famous painting Today the National Research Council of Canada in collaboration with the Centre de recherche et de restauration des musées de France (C2RMF) announced the completion of the most important scientific study ever done of Leonardo da Vinci s portrait of the Mona Lisa. By request of C2RMF, researchers from the National Research Council of Canada (NRC) traveled to Paris to scan the Mona with its sophisticated 3D laser scanner. NRC s 3D scanner capable of scanning 3D images at a depth resolution of 10 micro-meters, or about 1/10 the diameter of a human hair has provided a number of unique views of the portrait that will assist curators and conservators in their ongoing studies of the 500-year-old masterpiece. The 3D scan of the Mona Lisa has not only helped to further our understanding of Leonardo s sfumato technique of soft, heavily shaded modeling, but will also help to address the conservation and deterioration concerns we have, said Henri Loyrette, Director of the Musée du Louvre which commissioned the study. The results of this study are published in Au coeur de la Joconde in French by Les Éditions Gallimard and Mona Lisa: Inside the Painting published in English by Harry N. Abrams Inc. The German edition, which was released in May 2006, is titled Mona Lisa: Das große Buch zum berühmtesten Gemälde der Welt published by Schirmer/Mosel. Some of the conclusions include: * The wood panel on which the Mona Lisa is painted is sensitive to temperature and climate variations. However, if its current storage conditions are maintained, there is no risk of degradation. * The 12 cm split on the top half of the painting, which was probably due to the removal of the original frame and repaired between the middle of the XVIII and beginning of the XIX century, appears to be stable and has not worsened over time. * The very fine craquelure pattern recorded by the laser scanner seems to corroborate other inspection techniques and conclusions that support the principle of minimum intervention on the painting as recommended by the experts. NRC s patented 3D technology has injected $50-million annually into the Canadian economy through licensing the technology to private sector partners and led to the creation of over 300 jobs. This is a significant achievement for Canada that clearly demonstrates the government s commitment to research and development that will benefit Canadian industry. said Royal Galipeau, MP Ottawa-Orléans on behalf of the Hon. Maxime Bernier, Minister of Industry and Minister responsible for the National Research Council of Canada. During the coming months, NRC will continue its research in collaboration with the C2RMF. Current studies focus on the very fine details of the paint layers and Leonardo s famous sfumato technique. The findings of these studies will be published as the work progresses. This is an important achievement that would not have been possible without the expertise of NRC which has proved, once again, why they are world leaders in 3D innovation, said Christiane Naffah, Director of C2RMF. NRC s 3D technology, as well as its expertise, have become internationally recognized by the museum and heritage communities alike. Previously, NRC collaborated with Canadian and international museums to digitally record renowned works of art, such as Michelangelo s famous marble statue of David, paintings by Renoir, Corot, and Thomson, and Bill Reid s Haida sculptures. Collaborations and partnerships like this one are an important part of the way we do business at NRC. It is how NRC envisions Canada competing effectively in our global knowledge economy. said Pierre Coulombe, President of the NRC. In addition to scanning valuable works of art, NRC s 3D technology has a range of other applications in the industrial, medical, space, forensic and entertainment sectors and been licensed to several Canadian companies with considerable success. Licensees have worked with major Hollywood movie studios, NASA, and car manufacturers such as Honda, Ford, and Rolls Royce. Recognized globally for research and innovation, Canada s National Research Council (NRC) is a leader in the development of an innovative, knowledge-based economy for Canada through science and technology. Subscription rates In Canada $20.00 (includes GST) per year. Foreign $38 per year. Copyright 2005 Il Postino. All rights reserved. Any reproduction of the contents is strictly prohibited without written permission from Il Postino. CUSTOMER NUMBER: PUBLICATION AGREEMENT NUMBER: SUBSCRIPTION / ABBONAMENTO Yes, I want to subscribe to twelve issues of Il Postino Sì, vorrei abbonarmi a Il Postino per 12 numeri $20.00 Subscription Canada / Abbonamento Canada $38.00 Subscription Overseas / Abbonamento Estero Name and Surname: / Nome e cognome: I prefer to pay by: / Scelgo di pagare con: cash / contanti cheque / assegno money order / vaglia postale Street: / Via: Postal Code: / Cp.: City: / Città: Province: / Provincia: Tel.: Fax: Date: to / intestato a: Preston Street Community Foundation Inc., Suite 101 Gladstone Avenue 865, Ottawa, Ontario K1R 7T4 Ottobre 2006 I L P O S T I N O Page 3 Abruzzo International IL PRESIDENTE DEL SENATO ALLA PERDONANZA Franco Marini il 28 agosto sarà presente all apertura della Porta Santa di Collemaggio L AQUILA Sarà presente il Presidente del Senato, Franco Marini, seconda carica dello Stato, al Corteo ed all apertura della Porta Santa di Collemaggio, che dà inizio alla Perdonanza, istituita all Aquila nel 1294 da papa Celestino V, il primo giubileo della cristianità, dai vespri del 28 agosto a quelli del giorno successivo di ogni anno. L on. Giovanni Lolli, Sottosegretario allo Sport, rappresenterà il Governo su delega di Romano Prodi. Le manifestazioni della Perdonanza Celestiniana, sotto l alto patrocinio del Presidente della Repubblica e del Ministero dei Beni Culturali, secondo tradizione hanno avuto inizio la sera del 23 agosto con l arrivo del fuoco del Morrone dall eremo di Sant Onofrio, nei pressi di Sulmona, dove il monaco Pietro Angelerio ricevette da Bernardo de Gout, vescovo di Lione, notizia dell elezione al soglio pontificio e da dove egli si mosse per raggiungere L Aquila per la sua incoronazione, avvenuta il 29 agosto La fiaccola del Morrone ha percorso l antico tragitto del papa, salutata dalla gente dei paesi peligni e della valle dell Aterno, fino a giungere a Palazzo Margherita d Austria, sede del Comune, portata da cinque bimbi dell Unicef, uno per ogni continente. Ad attenderla il Sindaco della Città, Biagio Tempesta, il Presidente della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco, la Presidente della Provincia dell Aquila, Stefania Pezzopane, l Arcivescovo Giuseppe Molinari, Parlamentari, eletti nelle Istituzioni, Autorità civili e militari, ed una grande folla che per intero riempiva piazza Sallustio, antistante il municipio. Con quella fiaccola il Sindaco ha acceso il tripode sulla torre civica che rimarrà col fuoco vivo per l intera settimana delle celebrazioni, così inaugurando l edizione 712 della Perdonanza. Nei loro discorsi di saluto Del Turco, Pezzopane, mons. Molinari e Tempesta hanno richiamato il profondo valore religioso e civile della riconciliazione, alla base del magistero celestiniano, il dovere della ricerca della pace in ogni luogo dov essa è minacciata, con un riferimento particolare alla travagliata questione mediorientale. Il Presidente della Regione, sen. Del Turco, ha inoltre evidenziato come la Perdonanza sia radicata nella coscienza di tutti gli Abruzzesi, per il significato spirituale etico e civile del messaggio di papa Celestino, sempre attuale ed avvertito dall intera regione. Non a caso la Perdonanza, con i suoi grandi valori, è l evento che meglio interpreta l identità regionale, la memoria collettiva della comunità abruzzese. E un messaggio che fortemente unisce tutti gli Abruzzesi, in Italia e soprattutto all estero. La Regione sosterrà dunque al meglio la Perdonanza, consapevole del valore universale insito nel giubileo aquilano, tale da richiamare crescente attenzione internazionale. La Perdonanza deve sempre più diventare un annuale occasione per i tanti Abruzzesi sparsi nel mondo di ritorno nella terra d origine, specie per le più giovani generazioni. Un intensa settimana di eventi artistici, mostre, convegni e grandi spettacoli prepara l apertura della Porta Santa. L Aquila è piena di visitatori. In queste serate e nelle notti bianche, è densa di luci, di vita e di festa, animata da tanti giovani. E il miracolo di Celestino che, da secoli, richiama folle da ogni parte del mondo. Egli stesso nella Bolla dispose grandi festeggiamenti per la Perdonanza. Gli antichi Statuti della Città, inoltre, stabilivano massima solennità per la ricorrenza, le più adeguate misure per l accoglienza e la sicurezza dei pellegrini, una fiera di rilevanza europea. Statuivano persino che i paramenti dell autorità religiosa dovessero essere ben adeguati alla rilevanza della festività. L apertura della Porta Santa, quest anno, viene preparata, domenica 27, con la messa celebrata dall Arcivescovo dell Aquila nella basilica di Collemaggio, trasmessa in diretta nazionale su Rai Uno nel di Goffredo Palmerini programma A sua immagine, alle ore 11. Un opportunità importante per far meglio conoscere agli italiani il significato della Perdonanza. Ma è sempre il 28 agosto il culmine dell evento celestiniano. Già dalle 3 del pomeriggio la città si riempie in ogni spazio, per poter assistere al passaggio del Corteo storico. Esso muove puntuale dal Municipio, aperto dal gonfalone del Comune dell Aquila e seguito da quelli della Regione, delle quattro Province e delle Città capoluogo abruzzesi, quindi delle città gemellate con L Aquila: Rottweil (Germania), Cuenca (Spagna), York-Toronto (Canada), Zielona Gora (Polonia), Baalbeck (Libano), Hobart (Australia) e Bistrata (Romania). Seguono le alte Autorità dello Stato e del Governo, i Parlamentari, i Presidenti ed i componenti della Giunta e del Consiglio regionale, le Autorità civili e militari, le Università abruzzesi, gli Ordini professionali, le delegazioni straniere. Quindi continua con la lunga sequela di gonfaloni, con rispettivi Sindaci, dei Comuni abruzzesi e delle città italiane legate all Aquila da vincoli di amicizia e storici, con riferimento a Federico II di Svevia e successori, agli Angioini, agli Orange, agli Aragonesi, nei loro multicolori costumi d epoca. Quindi i rappresentanti delle cinque antiche Arti dell Aquila, dei quattro Quarti storici, dei castelli fondatori - nel della città, tutti nei loro splendidi costumi del trecento, quindi il gruppo storico municipale nei medioevali colori civici, bianco e rosso, che scorta la Dama con la Bolla ed il Giovin Signore recante il bastone d ulivo del Getsemani. Davanti la Cattedrale il Legato pontificio, Cardinale Attilio Nicora, incaricato da Benedetto XVI di aprire la Porta Santa, e l Arcivescovo con la Curia ed i religiosi attendono l invito dal Sindaco, secondo il secolare rituale, di unirsi al Corteo per raggiungere Collemaggio. Tre ore occorrono perché l intera sfilata raggiunga la basilica. Il Sindaco, gli Assessori ed i Consiglieri comunali vi giungono al tramonto, quando il sole indora la facciata romano-gotica della basilica, in pietra bianca e rossa. Il Sindaco, il Cardinale e l Arcivescovo, le più alte Autorità raggiungono la sommità del torrione adiacente al tempio. Il Cardinale porta il saluto del Pontefice. Il Sindaco dell Aquila, dopo una breve allocuzione, legge la Bolla della Perdonanza. Può così avviarsi la processione verso la Porta Santa, a lato della chiesa. Lì il Cardinale, pregando, batte tre colpi con il ramo d ulivo e la Porta Santa si spalanca. Ha inizio il pontificale solenne che apre le penitenze e l indulgenza plenaria per chiunque, pentito e confessato, entrerà nella basilica fino al tramonto del giorno successivo. Quest anno, il messaggio di pace che da Collemaggio raggiunge tutti gli uomini di buona volontà, sarà particolare, con il pensiero rivolto alle tante aree di conflitto nel mondo, specie nel medio oriente. L Italia, con la scelta di grande responsabilità di partecipare, con le Nazioni Unite e con un proprio cospicuo contingente militare, a garantire della pace, quale forza d interposizione nella striscia tra il Libano e Israele, può ben essere destinataria della benedizione di San Pietro Celestino. Egli, nel suo tempo, mai benedì le armate in partenza per la guerra. Oggi, immagino, benedirebbe il nostro contingente in missione di pace. Come benedirebbe i tanti volontari delle organizzazioni di solidarietà che, nel medio oriente come in tutto il mondo, offrono generosamente, talvolta fino all estremo sacrificio, la loro opera di costruttori di pace vivendo gli ideali di riconciliazione, l essenza vera della Perdonanza Celestiniana. Page 4 I L P O S T I N O October 2006 Local SODDISFAZIONI ESTIVE! La loro modesta residenza si distingue perche e una bella ed ordinata oasi di pace. Per i coniugi Giovanni e Santina Di Rienzo e un benefico passatempo il curare la casa, il giardino e l orto, i risultati si vedono, si toccano e si gustano. Davanti, di fianco ed un po dapertutto nella loro ordinata proprieta c e una grande varieta di fiori tra i quali dei bellissimi oleandri multicolori, nell orto si possono ammirare molte, bellissime piante cariche di polposi pomodori, melanzane, peperoni ed altre di rosmarino, differenti tipi di basilico, insalata, ecc. Il loro orto non e grande, e molto ben disposto, e ben curato Giovanni e Santina Di Rienzo nella loro oasi attorniati da ogni varieta di bellissime piante e fiori. ed i risultati sono bellissimi, si sta bene nella loro Back yard. I Di Rienzo hanno costruito una tettoia e l adoperano come sala da pranzo e sala molti usi con tutti i conforts, all aperto. Trascoriamo cosi la nostra estate mi raccontano I nostri figli ci hanno chiesto di passare le vacanze viaggiando con loro ma preferiamo rimanere qui! Li capisco! Siamo agli inizi del mese di agosto, Santina mi fa vedere i pomodori gia maturi che terra per semenza per l anno prossimo Mi faro le piantine e te ne daro qualcuna.. mi promette con sincera e spontanea generosita, sono varie le semenze che Santina e Giovanni raccolgono nel loro orto e che usano e riusano ogni anno proprio come si faceva una volta. Mentre parlo con Santina noto che Giovanni si china per raccogliere qualche pomodoro e, a mani piene, mi porge queste primizie dicendomi: Tieni quando li tagli questi sono come il prosciutto! Inevitabilmente le professione di grande chef che era, e che e tutt ora, e la passione per le buone cose e per come riconoscerle e sempre viva in Giovanni. di Luciano Pradal Santina presenta quanche primizia del loro giardino e circondata da alte piante d insalata con la semenza per il prossimo anno. Queste poche righe saranno una sorpresa per Santina e Giovanni, una sorpresa per dir loro che vivono bene all italiana. Per dir loro grazie per tutto quello avete dato e che date ancora, grazie per il vostro lavoro, per il vostro canto ed il vostro impegno verso la comunita. Grazie per i bei minuti passati insieme nell oasi di pace che diffondete cosi bene intorno a voi..curiosita ESTIVE. Quando arriva la primavera i miei ospiti che intrattengo nel Back yard sono stupiti e curiosi per The forest of poles che sorge nell orto di Mario Sicoli, il mio vicino di casa ed, inevitabilmente mi chiedono What are they? Ed io spiego volta dopo volta che sono pali per i fagioli alti, rampicanti. Do they get that high? Oh si! Rispondo, passano i 5 metri e poi, arrivate alla cima le piante si piegano. Siamo a meta agosto The great forest e in pieno rigolio, le piante di fagioli sono piene di vigorosa floridezza e sono cariche di bacelli che, una volta cotti, sono teneri e saporiti come il burro, e un vero piacere mangiare queste primizie! Anche se stracarica di fagioli una pianta pero non si tocca! Mario lascia i fagioli per semenza di anno in anno in questo modo a Mario le e garantita la qualita del raccolto Mario mentre emerge dalla foresta di fagioli! sotto tutti gli aspetti, e qui si potrebbe benissimo aprire un discorso sulle semenze che comperiamo nelle bustine Sono veramente naturali come quelle di Mario Sicoli o quelle di Giovanni e Santina Di Rienzo? Oppure come quelle di Leo Marcantonio che si diletta a coltivare anno dopo anno la stessa varieta d...aglio Le passioni per l orto sono tante e tutte differenti! Quella di Leo Marcantonio e di piantare piante d aglio: Ne do un po a tutti, famigliari, amici, a noi piace molto l aglio e fa anche bene! Questa semenza d aglio e di mio padre, l ha portata da Pretoro. Mi racconta Leo mentre pianta la forca nella terra ed ecco apparire delle bellissime, grosse e biancheggianti teste d aglio, me le offre: E bellissimo, esclamo! Qual e il tuo segreto? Chiedo a questo impresario che conosco da molti anni e del quale non avrei mai pensato che fosse cosi appasionato per l orto: Lo pianto profondo Mi spiega Leo Poi ci metto la cenere, cambio terreno ogni anno, quest anno l ho messo a destra, l anno prossimo lo metto a sinistra ove ora ci sono le cipolle, i pomodoro, i peperoni, i cocumeri ecc. Certo che Leo ha avuto una buona idea! Chi avrebbe mai pensato di utilizzare, con dei bellissimi risultati, del terreno vacante nella zona industriale di Ottawa? Writing Beyond History. An Anthology of Prose and Poetry di Gloria Chiappani Rodichevski, Canadesi dalle più o meno lontane origini italiane, le quali hanno lasciato un impronta indelebile nel loro modo di essere e nel loro esprimersi attraverso una lingua letteraria. Canadesi accomunati da una necessità cogente: scrivere. Non solo, cioè, scrittori che della scrittura hanno fatto la propria attività principale, ma anche la più svariata e affascinante fauna professionale: docenti universitari, jazzisti, critici letterari, attori, cantanti, traduttori, artisti visuali Il risultato di tale comune esigenza interiore è il volume edito nel 2006 a Montreal da Cusmano: Writing Beyond History. An Anthology of Prose and Poetry.Per definire o per descrivere l operazione compiuta con questo libro, ricorrerei alla formula: reculer pour mieux sauter. Reculer : prendere la ricorsa dal passato; recuperare, cioè, quest ultimo, forti del proprio io presente che è il futuro di quello stesso passato; pour mieux sauter :
Similar documents
View more...
Search Related
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks