Please download to get full document.

View again

of 17
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

BANCA DEL FUCINO SOCIETÀ PER AZIONI. Sede sociale Via Tomacelli Roma. Iscritta all Albo delle Banche al n

Category:

Slides

Publish on:

Views: 17 | Pages: 17

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
BANCA DEL FUCINO SOCIETÀ PER AZIONI Sede sociale Via Tomacelli Roma Iscritta all Albo delle Banche al n Iscritta al Registro delle Imprese di Roma al n Codice Fiscale:
Transcript
BANCA DEL FUCINO SOCIETÀ PER AZIONI Sede sociale Via Tomacelli Roma Iscritta all Albo delle Banche al n Iscritta al Registro delle Imprese di Roma al n Codice Fiscale: Partita I.V.A.: Capitale sociale Euro ,00 e Riserve Euro ,95 CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALL OFFERTA DI OBBLIGAZIONI DENOMINATE BANCA DEL FUCINO OBBLIGAZIONI SUBORDINATE TIER II A TASSO FISSO CRESCENTE (STEP UP) CON RIMBORSO DEL CAPITALE IN RATE PERIODICHE CODICE ISIN IT emesse a valere sul Programma di Offerta di cui al Prospetto di Base depositato presso la Consob in data 14 Novembre 2014 a seguito di approvazione comunicata dalla Consob con nota n /14 del 13 Novembre 2014 (il Prospetto di Base ) Le presenti Condizioni Definitive, congiuntamente alla Nota Informativa del Prospetto di Base, disciplinano il Prestito Obbligazionario. Le presenti Condizioni Definitive sono state trasmesse in Consob in data 29 Gennaio L adempimento di pubblicazione delle presenti Condizioni Definitive non comporta alcun giudizio della CONSOB sull opportunità dell investimento e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. L investimento nelle obbligazioni subordinate Tier II comporta per l investitore il rischio che, in caso di liquidazione o sottoposizione a procedure concorsuali dell Emittente, il ceto creditorio riesca a soddisfare soltanto i crediti che devono essere soddisfatti con precedenza rispetto alla obbligazioni subordinate e che pertanto lo stesso possa conseguire a scadenza perdite in conto capitale di entità più elevata rispetto ai titoli di debito non subordinati. Le Obbligazioni in caso di default presentano infatti un rischio di mancato rimborso maggiore rispetto a quelle di titoli obbligazionari senior dello stesso Emittente ed aventi la medesima Data di Scadenza. E quindi necessario che l investitore concluda operazioni aventi ad oggetto tali strumenti solo dopo averne compreso la natura ed il grado di esposizione al rischio che esse comportano. L investitore deve considerare che la complessità delle Obbligazioni può favorire l esecuzione di operazioni 1 non appropriate. Si consideri che, in generale, l investimento delle obbligazioni, in quanto titoli di particolare complessità, non è adatto alla generalità degli investitori; pertanto, l investitore dovrà valutare il rischio dell operazione e l intermediario dovrà verificare se l investimento è appropriato per l investitore ai sensi della normativa vigente. L Emittente attesta che: a) le presenti Condizioni Definitive sono state elaborate ai fini dell articolo 5, paragrafo 4, della direttiva 2003/71/CE (la Direttiva Prospetto ), sono state redatte in conformità al regolamento adottato dalla CONSOB con delibera n /1999 e successive modifiche, nonché alla Direttiva Prospetto ed al regolamento CE n. 809/2004 come successivamente modificato ed integrato e devono essere lette congiuntamente al Prospetto di Base, ai suoi eventuali supplementi e ai documenti in esso incorporati per riferimento; b) il Prospetto di Base, gli eventuali supplementi e le Condizioni Definitive sono stati pubblicati a norma dell articolo 14 della Direttiva Prospetto e sono a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede legale di Banca del Fucino S.p.A. (la Banca ) in Via Tomacelli n. 107, Roma, nonché consultabili sul sito internet c) per ottenere informazioni complete sull investimento proposto occorre leggere congiuntamente sia il Prospetto di Base - costituito dal Documento di Registrazione, dalla Nota Informativa e dalla Nota di Sintesi - che le presenti Condizioni Definitive; d) la Nota di Sintesi dell Emissione è allegata alle presenti Condizioni Definitive. INFORMAZIONI ESSENZIALI Ulteriori conflitti di interesse Non sono presenti ulteriori conflitti di interesse Ragioni dell Offerta e impiego dei proventi Le Obbligazioni saranno emesse nell ambito dell ordinaria attività di raccolta della Banca. L ammontare ricavato dall emissione obbligazionaria, sarà destinato all esercizio dell attività creditizia dell Emittente. In particolare, i proventi derivanti dalla vendita delle Obbligazioni saranno utilizzati dall Emittente nell attività di esercizio del credito nelle sue varie forme e con lo scopo specifico di erogare credito a favore della clientela di riferimento della Banca, nonché l obiettivo ultimo di contribuire allo sviluppo della zona di competenza. L Offerta delle Obbligazioni Subordinate ha anche lo scopo di patrimonializzare la Banca, in quanto trattasi di un prestito subordinato Tier 2/Classe 2 che confluirà nel capitale di classe 2 Tier 2 (ex patrimonio supplementare) ai fini del calcolo del dei Fondi Propri (ex patrimonio di vigilanza) secondo le modalità previste dalle vigenti disposizioni di legge e regolamentari. 2 INFORMAZIONI RIGUARDANTI GLI STRUMENTI FINANZIARI DA OFFRIRE Descrizione del tipo e della classe degli strumenti finanziari offerti al pubblico: Codice Isin Valore Nominale Tasso di interesse nominale Banca del Fucino obbligazioni subordinate Tier II a tasso fisso crescente (step up) con rimborso del capitale in rate periodiche IT Il valore nominale delle Obbligazioni è pari ad Euro 5.000,00. Le Obbligazioni fruttano sul Valore Nominale, per ogni periodo di riferimento, interessi calcolati ad un tasso annuo lordo così definito: Data di Godimento degli Interessi 2 Febbraio 2015 Data di Pagamento e di scadenza degli Interessi Periodo dal 2/2/2015 al 1/2/2017 pari al 2,20% annuo lordo ( 1,628% al netto dell effetto fiscale). Periodo dal 2/2/2017 al 1/2/2019 pari al 2,75% annuo lordo (2,035% al netto dell effetto fiscale). Periodo dal 2/2/2019 al 1/2/2021 pari al 3,50% annuo lordo (2,59% al netto dell effetto fiscale). Periodo dal 2/2/2021 al 1/2/2023 pari al 4,20% annuo lordo (3,108% al netto dell effetto fiscale). L ammontare lordo di ciascuna Cedola sarà calcolato secondo la formula riportata al Paragrafo 4.7 della Nota Informativa. Le Cedole saranno pagate in via posticipata, con periodicità semestrale, in occasione delle seguenti Date di Pagamento: 2/8/2015; 2/2/2016; 2/8/2016; 2/2/2017; 2/8/2017; 2/2/2018; 2/8/2018; 2/2/2019; 2/8/2019; 2/2/2020; 2/8/2020; 2/2/2021; 2/8/2021; 2/2/2022; 2/8/2022; 2/2/2023. Calendario Base di calcolo Convenzione di calcolo Data di Scadenza e modalità di ammortamento Le Obbligazioni cessano di essere fruttifere di interessi dal 2/2/2023. Target Actual/Actual (ICMA) Following unadjusted Business Day Convention La Data di Scadenza del Prestito è il 2 Febbraio Le Obbligazioni saranno rimborsate alla pari con ammortamento periodico secondo il seguente piano di ammortamento: 2 Febbraio 2019 : 20% del valore nominale iniziale 2 Febbraio 2020 : 20% del valore nominale iniziale 3 Tasso di rendimento effettivo annuo lordo e netto Delibere e autorizzazioni all emissione delle Obbligazioni 2 Febbraio 2021 : 20% del valore nominale iniziale 2 Febbraio 2022 : 20% del valore nominale iniziale 2 Febbraio 2023 : 20% del valore nominale iniziale Il tasso di rendimento effettivo annuo lordo è pari a 2,87045%. Il tasso di rendimento effettivo annuo netto è pari a 2,12675%. Il tasso di rendimento effettivo al lordo e al netto dell effetto fiscale, è calcolato con il metodo del tasso interno di rendimento in regime di capitalizzazione composta (cioè nell ipotesi che i flussi di cassa siano reinvestiti allo stesso tasso fino alla scadenza), sulla base del prezzo di emissione nonché dell entità e della frequenza dei flussi di cassa cedolari e del rimborso a scadenza. Il tasso di rendimento effettivo annuo netto è calcolato sulla base dell aliquota fiscale applicabile alla data di pubblicazione delle Condizioni Definitive (attualmente pari al 26,00%). L emissione delle Obbligazioni oggetto delle presenti Condizioni Definitive è stata autorizzata dal CdA in data 28 Gennaio Data di Emissione 2 Febbraio 2015 CONDIZIONI DELL'OFFERTA Condizioni alle quali l Offerta è subordinata Le Obbligazioni Subordinate Tier II a Tasso Fisso Crescente (Step Up) con rimborso del capitale in rate periodiche possono essere sottoscritte rispettando le seguenti condizioni (le Condizioni dell Offerta ): - il sottoscrittore dovrà procedere, nel caso non ne sia già titolare, all apertura di un conto corrente e di custodia titoli presso l Emittente. Ammontare totale dell Offerta Periodo di Offerta L Ammontare Totale dell Emissione è pari a Euro , per un totale di n ,00 Obbligazioni, del valore nominale unitario di Euro 5.000,00. L Emittente nel Periodo di Offerta ha facoltà di aumentare l Ammontare Totale tramite comunicazione mediante apposito avviso da pubblicarsi sul sito internet dell Emittente stesso e, contestualmente trasmesso alla CONSOB. Le Obbligazioni saranno offerte dal 2 Febbraio 2015 al 31 Marzo 2015, salvo chiusura anticipata del Periodo di Offerta che verrà comunicata al pubblico con avviso da pubblicarsi in tutte le sedi dell Emittente, sul sito internet dell Emittente stesso e, contestualmente, trasmesso alla CONSOB. 4 E fatta salva la facoltà dell Emittente di estendere il periodo di Offerta dandone comunicazione al pubblico con avviso da pubblicarsi in tutte le sedi dell Emittente, sul sito internet dell Emittente stesso e, contestualmente, trasmesso alla CONSOB. Descrizione della procedura di sottoscrizione Descrizione della possibilità di ridurre la sottoscrizione e delle modalità di rimborso dell ammontare eccedente versato dai sottoscrittori Lotto Minimo Lotto Massimo Modalità e termini per il pagamento e la consegna delle Obbligazioni Procedura per la comunicazione ai sottoscrittori dell ammontare assegnato e indicazione dell eventuale possibilità di iniziare le negoziazioni prima della comunicazione Prezzo di Emissione Denominazione ed indirizzo degli organismi incaricati del servizio finanziario Commissioni di Non è previsto un collocamento fuori sede delle Obbligazioni attraverso promotori finanziari, nè online attraverso tecniche di comunicazione a distanza. Si applica il Paragrafo della Nota Informativa. Le domande di adesione all Offerta dovranno essere presentate per quantitativi non inferiori al Lotto Minimo pari a n.1 Obbligazione del valore unitario di Euro 5.000,00. Qualora il sottoscrittore intendesse sottoscrivere un importo superiore, questo è consentito per importi multipli di Euro 5.000,00, pari a n. 1 Obbligazioni. L importo massimo sottoscrivibile non potrà essere superiore all ammontare massimo previsto per l emissione La data di regolamento del Prestito è il 2 Febbraio 2015 (la Data di Regolamento ). L Emittente si riserva la facoltà di indicare ulteriori Date di Regolamento nel corso del Periodo di Offerta. Per le sottoscrizioni effettuate con Data di Regolamento successiva alla Data di Godimento all Investitore sarà addebitato il rateo interessi maturato tra la Data di Godimento (esclusa) e la relativa Data di Regolamento (inclusa). Non sono previsti criteri di riparto; si applica quanto previsto al Paragrafo della Nota Informativa Il prezzo di emissione è pari al 100% del valore nominale unitario, e quindi Euro 5.000,00 per ogni Obbligazione di Euro 5.000,00 di valore nominale unitario. Il prezzo di sottoscrizione delle Obbligazioni è pari al Prezzo di Emissione. L Importo dei Dietimi è pari allo 0,608% del valore nominale unitario, e quindi ad Euro 0,304 per ogni Obbligazione di Euro 5.000,00 di valore nominale unitario. Societe Generale, Via Benigno Crespi 19/A Milano. Non vi sarà alcun aggravio di commissioni di 5 sottoscrizione/collocamento/altre spese sottoscrizione/collocamento/altre spese esplicite a carico del sottoscrittore. Soggetti incaricati del collocamento Nome e indirizzo dei soggetti che accettano di sottoscrivere/collocare le Obbligazioni sulla base di accordi particolari Accordo di sottoscrizione e commissioni di sottoscrizione/collocamento L Offerta delle Obbligazioni sarà effettuata tramite la Rete di Filiali della Banca. Non applicabile. Non è prevista la sottoscrizione di alcun accordo di sottoscrizione e collocamento. AMMISSIONE ALLA NEGOZIAZIONE E MODALITA DI NEGOZIAZIONE Mercati presso i quali è stata o sarà chiesta l ammissione alle negoziazioni degli strumenti finanziari Modalità di determinazione del prezzo sul mercato secondario ed eventuali spread di negoziazione Rating attribuiti alle Obbligazioni Non è prevista la negoziazione delle Obbligazioni presso alcun mercato regolamentato, né presso alcun sistema multilaterale di negoziazione o internalizzatore sistematico. L Emittente non assume alcun impegno di riacquistare le Obbligazioni prima della scadenza su richiesta dell investitore o di agire quale intermediario nelle operazioni sul mercato secondario. La modalità di fissazione dei prezzi di riacquisto delle Obbligazioni, l eventuale presenza di spread di credito/negoziazione e l eventuale presenza di commissioni sono indicate nella Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli Ordini degli strumenti finanziari della Banca vigente pro-tempore, a disposizione presso la sede e le Filiali della Banca e consultabile sul sito internet Si evidenzia che il riacquisto delle Obbligazioni (anche con finalità di successivo ricollocamento sul mercato) richiede il previo ottenimento dell autorizzazione della Banca d Italia ai sensi della normativa comunitaria e nazionale di volta in volta vigente e può essere soggetto a limiti quantitativi. INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI Alle Obbligazioni non è stato attribuito alcun rating. Roma, 29 Gennaio BANCA DEL FUCINO SOCIETÀ PER AZIONI Sede sociale Via Tomacelli Roma Iscritta all Albo delle Banche al n Iscritta al Registro delle Imprese di Roma al n Codice Fiscale: Partita I.V.A.: Capitale sociale Euro ,00 e Riserve Euro ,95 NOTA DI SINTESI DELL EMISSIONE BANCA DEL FUCINO OBBLIGAZIONI SUBORDINATE TIER II A TASSO FISSO CRESCENTE (STEP UP) CON RIMBORSO DEL CAPITALE IN RATE PERIODICHE Banca del Fucino SpA 2/2/2015 2/2/2023 Step Up ISIN IT Introduzione SEZIONE A INTRODUZIONE E AVVERTENZE La presente Nota di Sintesi, redatta ai sensi del Regolamento Delegato (UE) n. 486/2012 della Commissione Europea del 30 marzo 2012 che modifica il Regolamento CE n. 809/2004, riporta brevemente le caratteristiche essenziali di, e i rischi connessi a, l Emittente e il Programma di Offerta ( Elementi ). Detti Elementi sono classificati in Sezioni A E (A.1 E.7). Questa Nota di Sintesi contiene tutti gli Elementi richiesti in una nota di sintesi per questo tipo di strumenti finanziari e per questo tipo di Emittente. Poiché alcuni Elementi non risultano pertinenti per questa Nota di Sintesi, potrebbero esserci degli spazi vuoti nella sequenza numerica degli Elementi stessi. Sebbene l'inserimento di un Elemento in una nota di sintesi possa essere richiesto in funzione del tipo di strumenti finanziari e di Emittente, potrebbe non esservi alcuna informazione rilevante da fornire in relazione a quell'elemento. In questo caso, una breve descrizione dell'elemento è inclusa nella nota di sintesi accanto all'indicazione non applicabile. 7 A.1 Avvertenze Banca del Fucino avverte che: A.2 Consenso dell'emittent e all'utilizzo del prospetto la presente Nota di Sintesi va letta come un'introduzione al Prospetto di Base, qualsiasi decisione di investire nelle Obbligazioni dovrebbe basarsi sull'esame da parte dell investitore del Prospetto di Base completo; qualora sia presentato un ricorso dinanzi all autorità giudiziaria in merito alle informazioni contenute nel Prospetto di Base, l investitore ricorrente potrebbe essere tenuto, a norma del diritto nazionale degli Stati membri, a sostenere le spese di traduzione del Prospetto di Base prima dell inizio del procedimento; la responsabilità civile incombe solo alle persone che hanno presentato la Nota di Sintesi, comprese le sue eventuali traduzioni, ma soltanto se la Nota di Sintesi risulta fuorviante, imprecisa o incoerente se letta insieme con le altre parti del Prospetto di Base o non offre, se letta insieme con le altre parti del Prospetto di Base, le informazioni fondamentali per aiutare gli investitori al momento di valutare l opportunità di investire in tali Obbligazioni. Non applicabile. L'Emittente non ha prestato il consenso all'utilizzo del Prospetto di Base per la successiva rivendita o collocamento finale da parte di intermediari finanziari. SEZIONE B EMITTENTE ED EVENTUALI GARANTI B.1 Denominazi one dell'emitte nte Banca del Fucino S.p.A. B.2 Domicilio e forma giuridica dell'emitte nte, legislazione in base alla quale opera B.4b Descrizione delle tendenze note riguardanti l'emittente e i settori in cui opera B.5 Descrizione del Gruppo Bancario La Banca del Fucino: (i) ha sede legale e amministrativa in Via Tomacelli 107, Roma; (ii) è una società per azioni regolata e operante in base al diritto italiano; (iii) è iscritta all albo delle banche al n , (iv) è soggetta alla vigilanza della Banca d Italia e alle leggi e regolamenti italiani; ed (iv) è stata costituita in Italia. La Banca del Fucino attesta che non è a conoscenza di informazioni su tendenze, incertezze, richieste, impegni o fatti noti che potrebbero ragionevolmente avere ripercussioni significative sulle prospettive dell Emittente almeno per l esercizio in corso. Non applicabile. La Banca del Fucino non fa parte di alcun gruppo ai sensi dell articolo 60 del TUB. 8 B.9 Previsioni o stime degli utili B.10 Eventuali rilievi contenuti nella Relazione di Revisione B.12 Informazio ni finanziarie fondamenta li selezionate sull'emitte nte relative agli esercizi passati Non applicabile. Il Prospetto di Base non include previsioni o stime degli utili. Non applicabile. La revisione contabile dei Bilanci dell Emittente per gli anni 2012 e 2013 nonché delle semestrali al 30 giugno 2013 e 2014 è stata effettuata dalla società PricewaterhouseCoopers S.p.A. rilasciando giudizio senza rilievi. Si riportano di seguito alcuni dati finanziari, patrimoniali e di solvibilità selezionati relativi all Emittente tratti dai Bilanci sottoposti a revisione degli esercizi finanziari chiusi al 31 dicembre 2012 ed al 31 dicembre 2013 e dalle relazioni semestrali al 30 giugno 2013 e al 30 giugno 2014, altresì sottoposte a revisione. I dati, espressi in migliaia di euro, sono stati redatti secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS. Tabella 1 Patrimonio di vigilanza (fondi propri) e coefficienti patrimoniali Fondi Propri e coefficienti patrimoniali (*) (in migliaia di euro) 30/06/2 014 Fondi Propri (1) Capitale primario di classe 1 (Common Equity Tier 1 - CET 1) Capitale aggiuntivo di classe 1 (Additional Tier 1 AT1) Capitale di Classe 2 (Tier 2 - T2) Importo attività di rischio ponderate (RWA) Total Capital Ratio (2) (Fondi propri/rwa) Tier One Capital Ratio (3) Common Equity Tier One CET1 Capital Ratio (4) Attività di rischio ponderate (RWA / Totale attivo (5) Ratios minimi stabiliti dalla disciplin a Basilea 3 per il 2014 in vigore dal 1 gennaio 2014 Patrimonio di vigilanza e coefficienti patrimoniali (in migliaia di euro) Patrimonio di vigilanza (Total Capital) (6) Patrimonio di Base (Tier 1) 31/12/ /12/ ,16% 8% 9,80% 5,5% 9,80% 4,5% 53,35% Patrimonio Supplementare (Tier 2) Importo attività di rischio ponderate (RWA) Total Capital Ratio (7) (Patrimonio di Vigilanza / Attività di rischio ponderate) Ratios minimi stabiliti da Banca d'italia vigenti fino al 31/12/ ,83% 12,01% 8% Tier One Capital Ratio (8) 9,06% 9,12% 4% Core Tier One Capital Ratio (9) Attività di rischio ponderate (RWA / Totale attivo (10) 9,06% 9,12% 2% 59,90% 53,86% (*) La banca non ha proceduto al 31/12/2013 al calcolo pro forma alla stessa data sulla base del regime provvisorio relativo al 2014 previsto dalle nuove regole sul capitale delle banche (Basilea 3) in vigore dal 1 gennaio (**) La Disciplina Basilea III prevede che dal 1 gennaio 2014 gli intermediari sono tenuti a detenere un requisito aggiuntivo a titolo di riserva di conservazione di capitale (Capital Conservation Buffer) pari al 2,5% delle attività di rischio ponderate. Fino al 31/12/2014, il Tier One Capital ratio è stabilito nella misura del 5,5%, ai sensi dell art 465 del CRR e della
Similar documents
View more...
Search Related
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks