Please download to get full document.

View again

of 20
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

CMY. GRAMMATICA E SCRITTURA VOL. A + CD ROM (indivisibili) PETRINI EDITORE. Prezzo di vendita al pubblico 12,15. (Defiscalizzato 11,68)

Category:

Essays & Theses

Publish on:

Views: 13 | Pages: 20

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
GRAMMATICA A sing.eps :09:20 C M Y CM MY CY CMY K G o a A 94 ian ur -4 iz ritt 88 - T c 8- ra e S I 97 est ca RIN i l BN Ba at PET m m ra IS GRAMMATICA E SCRITTURA VOL.
Transcript
GRAMMATICA A sing.eps :09:20 C M Y CM MY CY CMY K G o a A 94 ian ur -4 iz ritt 88 - T c 8- ra e S I 97 est ca RIN i l BN Ba at PET m m ra IS GRAMMATICA E SCRITTURA VOL. A + CD ROM (indivisibili) Prezzo di vendita al pubblico 12,15 (Defiscalizzato 11,68) PETRINI EDITORE GILDA BALESTRA TIZIANA TIZIANO Grammatica e Scrittura A Fonologia Morfologia PETRINI EDITORE PETRINI EDITORE Internet Coordinamento editoriale e redazione: Franca Nicco Disegni: Paolo Ghirardi Copertina: Arnaldo Tranti Design Fotocomposizione e realizzazione grafica: Finotello snc - Borgo San Dalmazzo (CN) Stampa: Pozzo - Moncalieri (TO) Per i Peanuts di Charles Schulz: UFS. Inc./Distribuzione Adnkronos Si ringraziano per la collaborazione nella stesura degli esercizi: Marisa Gentina, Gloriana Leone, Nella Rozio; per la consulenza didattica: Giulia Borghesio, Gelsomina Cocozza Tacchi, Giovanna Ramassotto, Rosangela Zanuttigh Petrini editore - Torino I edizione: gennaio 2002 Printed in Italy Si ritengono contraffatte le copie non firmate o non munite del contrassegno della S.I.A.E. Le riproduzioni ad uso differente da quello personale potranno avvenire, per un numero di pagine non superiore al 15% del presente volume/fascicolo, solo a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da AIDRO, via delle Erbe, n. 2, Milano, telefax , Per tutti i casi in cui non è stato possibile ottenere il permesso di riproduzione, a causa della difficoltà di rintracciare chi potesse darlo, si è notificato all Ufficio della proprietà letteraria, artistica e scientifica che l importo del compenso è a disposizione degli aventi diritto. Edizione: Anno: INDICE Presentazione Modulo 1 Fonologia 1 Che cos è la fonologia 2 Prerequisiti Obiettivi Criteri di valutazione 2 Che cosa sai già fare? 3 Suoni e segni 4 Un mondo di suoni 4 Le lettere dell alfabeto 5 Le vocali 8 Dittongo,trittongo e iato 8 Le consonanti 9 Digrammi e trigrammi 10 Le sillabe 11 Esercizi 12 L accento e l apostrofo 16 L accento tonico 16 L elisione 17 Il troncamento 18 Esercizi 19 Modulo 2 Morfologia 23 Che cos è la morfologia 24 Prerequisiti Obiettivi Criteri di valutazione 24 Il nome 25 Obiettivi specifici 25 Che cosa sai già fare? 25 Il significato del nome 26 Che cos è il nome 26 Nomi concreti e nomi astratti 26 Nomi comuni e nomi propri 28 Nomi individuali e nomi collettivi 29 Esercizi 30 VII La forma del nome: il genere 37 Radice e desinenza 37 Il genere dei nomi 37 Il cambiamento di genere 38 Esercizi 40 La forma del nome: il numero 42 Nomi variabili 42 Le regole per formare il plurale 43 Nomi invariabili 44 Nomi difettivi 44 Lingue a confronto 45 Esercizi 46 La struttura del nome 51 Nomi primitivi e nomi derivati 51 Nomi alterati 52 Nomi composti 53 Esercizi 55 Per concludere 63 Esercizi di riepilogo 63 L articolo 65 Obiettivi specifici 65 Che cosa sai già fare? 65 I tipi di articolo 66 Gli articoli determinativi 66 Gli articoli indeterminativi 68 Gli articoli partitivi 69 Lingue a confronto 70 Esercizi 71 Per concludere 79 Esercizi di riepilogo 79 Il verbo 80 Obiettivi specifici 80 Che cosa sai già fare? 80 La funzione del verbo 81 Che cos è il verbo 81 Esercizi 82 III La struttura del verbo 85 Radice e desinenza 85 La persona e il numero 85 I verbi impersonali 86 Lingue a confronto 87 Esercizi 88 I modi del verbo 91 Modi finiti 91 Modi indefiniti 91 Esercizi 92 I tempi del verbo 95 Passato, presente, futuro 95 Le relazioni nel tempo 96 Tempi semplici e tempi composti 97 L aspetto dell azione 97 Esercizi 99 L uso dei modi e dei tempi 102 L indicativo 102 Presente 102 Imperfetto 103 Passato remoto 103 Passato prossimo 103 Trapassato prossimo 104 Trapassato remoto 104 Futuro semplice 104 Futuro anteriore 104 Lingue a confronto 105 Esercizi 106 Il congiuntivo 109 Presente 109 Imperfetto 110 Passato 110 Trapassato 110 Esercizi 111 Il condizionale 116 Presente 116 Passato 116 Esercizi 117 L imperativo 120 Esercizi 121 L infinito 122 Esercizi 123 Il gerundio 124 Esercizi 125 Il participio 126 Esercizi 127 Per concludere 129 Il genere del verbo: transitivo e intransitivo 130 Verbi transitivi 130 Verbi intransitivi 131 Uso transitivo e uso intransitivo dei verbi 131 Esercizi 133 La forma del verbo: attiva, passiva, riflessiva 136 Forma attiva 136 Forma passiva 136 Dall attivo al passivo e viceversa 137 Forma riflessiva 138 Esercizi 140 Per concludere 145 I verbi di accompagnamento 146 I verbi ausiliari 146 I verbi servili 147 I verbi fraseologici 147 Lingue a confronto 149 Esercizi 149 La coniugazione del verbo 154 Le tre coniugazioni regolari 154 Particolarità delle coniugazioni regolari 155 I verbi difettivi 156 I verbi sovrabbondanti 156 Coniugazione del verbo essere 158 Coniugazione del verbo avere a coniugazione attiva: amare a coniugazione attiva: temere a coniugazione attiva: sentire 162 La coniugazione riflessiva 163 La foma passiva delle tre coniugazioni 164 Esercizi 166 I verbi irregolari 169 I principali verbi irregolari delle tre coniugazioni 170 Esercizi 179 Per concludere 182 Esercizi di riepilogo 183 IV Indice L aggettivo 185 Obiettivi specifici 185 Che cosa sai già fare? 185 Funzione e tipi dell aggettivo 186 Che cos è l aggettivo 186 Gli aggettivi qualificativi 186 Gli aggettivi determinativi 187 Funzione attributiva e predicativa 187 Esercizi 188 L aggettivo qualificativo 193 Il genere e il numero 193 La formazione del femminile e del plurale 193 La concordanza dell aggettivo 196 Esercizi 196 La posizione dell aggettivo qualificativo 200 Significati diversi a seconda della posizione 200 Lingue a confronto 201 Esercizi 201 La struttura dell aggettivo qualificativo 203 Aggettivi primitivi 203 Aggettivi derivati 203 Aggettivi alterati 204 Aggettivi composti 204 Esercizi 205 L aggettivo qualificativo: il grado 209 Grado positivo 209 Grado comparativo 209 Grado superlativo 210 Comparativi e superlativi irregolari 211 Lingue a confronto 213 Esercizi 214 Per concludere 218 L aggettivo determinativo 219 I possessivi 219 Le forme dei possessivi 219 Lingue a confronto 221 Esercizi 221 I dimostrativi 225 Le forme dei dimostrativi 225 Esercizi 226 Gli indefiniti 229 I tipi di aggettivi indefiniti 229 Esercizi 232 I numerali 235 Numerali cardinali e ordinali 235 Altri numerali 237 Esercizi 239 Gli interrogativi e gli esclamativi 241 Esercizi 241 Per concludere 244 Esercizi di riepilogo 245 Il pronome 247 Obiettivi specifici 247 Che cosa sai già fare? 247 La funzione del pronome 248 Che cos è il pronome 248 Diversi tipi di pronome 249 Esercizi 250 I tipi di pronome 253 I personali 253 Pronomi personali soggetto e complemento 253 L uso dei pronomi personali 255 I pronomi riflessivi 257 I pronomi personali composti 257 I pronomi di cortesia (o allocutivi) 258 Lingue a confronto 259 Esercizi 259 I possessivi 268 Le forme dei pronomi possessivi 268 Esercizi 269 I dimostrativi 271 Le forme dei pronomi dimostrativi 271 Esercizi 273 Gli indefiniti 274 Le forme dei pronomi indefiniti 275 Esercizi 277 I relativi 279 I pronomi relativi soggetto e complemento 279 I pronomi relativi doppi 281 Esercizi 282 Indice V Gli interrogativi e gli esclamativi 288 Le forme dei pronomi interrogativi ed esclamativi 288 Esercizi 288 Per concludere 291 Esercizi di riepilogo 292 L avverbio 294 Obiettivi specifici 294 Che cosa sai già fare? 294 Funzione e forma dell avverbio 295 Che cos è l avverbio 295 La forma dell avverbio 296 Esercizi 297 I tipi di avverbio 301 Avverbi di modo 301 Avverbi di tempo 302 Avverbi di luogo 302 Avverbi di quantità 302 Avverbi di negazione,affermazione, dubbio 303 Avverbi interrogativi ed esclamativi 303 Avverbi indicativi 303 Esercizi 305 Il grado dell avverbio 309 Il grado comparativo e superlativo 309 Esercizi 311 Esercizi di riepilogo 314 La preposizione 316 Obiettivi specifici 316 Che cosa sai già fare? 316 Funzione e tipi di preposizione 317 Che cos è la preposizione 317 Esercizi 318 La forma della preposizione 321 Preposizioni proprie 321 Preposizioni improprie 322 Locuzioni prepositive 323 Esercizi 324 Per concludere 328 Esercizi di riepilogo 329 La congiunzione 330 Obiettivi specifici 330 Che cosa sai già fare? 330 Funzione e tipi di congiunzione 331 Che cos è la congiunzione 331 Congiunzioni semplici,composte e locuzioni congiuntive 331 Congiunzioni coordinanti 332 Congiunzioni subordinanti 332 Esercizi 335 Per concludere 343 Esercizi di riepilogo 343 L interiezione o esclamazione 344 Obiettivi specifici 344 Che cosa sai già fare? 344 La funzione e la forma dell interiezione 345 Che cos è l interiezione 345 Interiezioni primarie,secondarie e locuzioni esclamative 345 Esercizi 347 Per concludere 349 Esercizi di riepilogo 349 L analisi grammaticale 350 Che cos è 350 A che cosa serve 350 Come si fa 351 Che cosa devi sapere 351 Esercizi 353 Esercizi di riepilogo 357 Indice delle rubriche Attenzione! 359 VI Presentazione Dalla grammatica alla scrittura Volume A Grammatica (Fonologia e Morfologia). Il modulo di fonologia tratta gli argomenti dal punto di vista teorico e strettamente fonetico. Il consolidamento delle regole applicative di ortografia e punteggiatura è sviluppato in modo ampio e approfondito nel volume C,come tappa fondamentale per l acquisizione delle competenze di scrittura. La morfologia è suddivisa, tradizionalmente,nelle nove parti del discorso. Volume B Grammatica (Sintassi della frase, Sintassi del periodo, Storia della lingua). La sintassi della frase è organizzata in modo da dare maggiore rilevanza agli elementi fondamentali della frase e ai principali complementi.gli altri complementi sono presentati,per comodità di consultazione, in ordine alfabetico. La sintassi del periodo fa ampio uso di schematizzazioni grafiche,al fine di favorire l immediata comprensione della struttura e dei nessi logici del discorso. Volume C Scrittura (Comunicazione, Ortografia e punteggiatura, Lessico, Scrittura). La prima parte del volume,dedicata alla comunicazione,presenta i concetti della linguistica non in termini teorici,ma nell ottica di concrete abilità di comunicazione.le altre parti del volume rispondono all obiettivo di far acquisire competenze di scrittura,in un processo graduale,che va dal consolidamento dell ortografia e della punteggiatura,all uso consapevole del lessico,fino alla stesura di testi di diverso tipo (compresa la comunicazione via e l ipertesto). La teoria La trattazione teorica è agile,scandita in capitoli brevi immediatamente seguiti dagli esercizi,con frequenti momenti di sintesi e verifica delle conoscenze/abilità acquisite. Nell esposizione sono inserite alcune rubriche ricorrenti: Attenzione!,che evidenzia i problemi di applicazione delle regole e i più frequenti errori di uso; Per ricordare,schema sintetico dell argomento trattato; Lingue a confronto, che permette di comparare alcune regole dell italiano con quelle delle lingue straniere studiate e del latino. Gli esercizi Gli esercizi sono organizzati su due livelli di difficoltà. Il primo livello è finalizzato all apprendimento di conoscenze e di abilità di base; il secondo è volto all apprendimento delle capacità di riflessione sulla lingua e delle capacità di produzione. Nel complesso degli esercizi sono presenti alcune tipologie riconoscibili e ricorrenti: Che cosa sai già fare?, brevissima esplorazione, in apertura degli argomenti affrontati già nelle elementari,finalizzata a verificare i prerequisiti minimi già posseduti dagli allievi; Correggi l errore,utile per imparare a prestare attenzione ai più frequenti errori nell applicazione delle regole e nell uso della lingua; Esercizi di controllo (con punteggio e soluzione nel Libro dell Insegnante), che rappresentano momenti di valutazione oggettiva in itinere; Per concludere,scheda da completare a chiusura degli argomenti,che ha lo scopo di verificare la memorizzazione delle principali regole studiate; Esercizi di riepilogo, utili per il ripasso generale dell argomento e il consolidamento. Anche di questi ultimi si fornisce la soluzione nel Libro dell Insegnante,per consentire una correzione immediata e una valutazione oggettiva. VII modulo 1 fonologia Che cos è la fonologia La fonologia è la parte della grammatica che studia i suoni della lingua e le regole per la loro pronuncia. prerequisiti Funzionalità dell apparato uditivo, visivo e fonatorio. Saper riconoscere correttamente suoni e simboli della lingua italiana. obiettivi S A P E R E E S A P E R F A R E Saper distinguere fonemi e grafemi. Conoscere le regole della lingua italiana per la pronuncia di vocali aperte e chiuse e per la pronuncia di gruppi di vocali e consonanti. Conoscere le regole per la divisione in sillabe. Saper classificare le lettere dell alfabeto in vocali e consonanti. Conoscere le regole della lingua italiana per l uso dell accento e dell apostrofo. criteri di valutazione Capacità di riconoscere la tipologia dei suoni e dei simboli grafici. Capacità di ordinare le lettere della lingua italiana secondo l ordine alfabetico. Capacità di riconoscere dittonghi,trittonghi e iati. 2 Fonologia fonologia Che cosa sai già fare? a. Completa gli insiemi. Ë le lettere dell alfabeto italiano Ë tra queste le vocali sono Ë tra queste le consonanti sono b. Segna l accento sulle parole che lo richiedono. c. Riscrivi le espressioni seguenti segnando l apostrofo dove necessario. d. Dividi in sillabe le parole seguenti. verita saltero qua laggiu matita po giu ma piu luovo unamico questultimo qualè laltranno qualcunaltro contare strano suola mescolare pinguino aspro Fonologia 3 SUONI E SEGNI Un mondo di suoni Noi siamo costantemente immersi in un mondo «sonoro» fatto di rumori,voci,suoni diversi e svariati: dal rumore di un trapano, alla sirena di un autoambulanza, al misterioso cigolio nel pieno della notte. C è però una fetta di questo mondo di suoni che si può tradurre in qualcosa di visibile,oltre che udibile: una nota musicale,per esempio,possiamo anche «tradurla» in un segno sul pentagramma. Di questi suoni che possono diventare segni fanno parte anche le lettere della nostra lingua, che sono suoni quando le pronunciamo e diventano segni quando le scriviamo: SUONI segni lettere 4 Fonologia La produzione dei suoni Quando l aria che è presente nei nostri polmoni percorre il nostro apparato fonatorio,dai polmoni alla bocca,senza incontrare ostacoli,tranne la vibrazione delle corde vocali,noi pronunciamo una vocale. Quando invece l aria subisce una modificazione in qualche parte dell apparato noi produrremo una consonante: se la modificazione avviene a livello dei denti produrremo un certo suono,se avviene a livello delle labbra un altro e così via. Inoltre pronunciare una /b/ è cosa ben diversa dal pronunciare una /f/: infatti con la /b/ produciamo quasi uno «scoppio»,con la /f/ una specie di fischio. Troverai qui di seguito una tabella di classificazione delle consonanti secondo il luogo e il modo di articolazione. articolazione delle consonanti luogo di articolazione modo di articolazione fonemi labiali labio-dentali linguo-dentale alveolari labbro inferiore con labbro superiore labbro inferiore con denti incisivi superiori punta della lingua con denti incisivi superiori punta della lingua con gengive superiori p,b,m f, v t,d,n l,r s,z palatali lingua con palato c,g (con suono dolce),gn,gl velari palato molle con istmo delle fauci e dorso posteriore della lingua c,g (con suono duro), q Le lettere dell alfabeto Le lettere di una lingua sono ordinate in un insieme detto alfabeto,dal nome delle prime due lettere della lingua greca antica (alfa e beta). L alfabeto contiene un numero limitato di suoni-segni,ma consente di formare un numero enorme di parole. Quando noi pronunciamo una lettera dell alfabeto possiamo parlare di fonema,quando scriviamo possiamo parlare di grafema. Nella lingua italiana le lettere si dividono, come sappiamo, in consonanti e vocali: dal punto di vista del suono si possono distinguere 23 consonanti e 7 vocali (30 fonemi), mentre dal punto di vista grafico si distinguono 16 consonanti e 5 vocali (21 grafemi). A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z Suoni e segni 5 La trascrizione dei suoni I suoni delle parole sono tutti trascritti secondo l alfabeto fonetico (che puoi vedere nella colonna «Pronuncia» della tabella di pagina seguente). Poiché,in tutte le lingue,la scrittura non corrisponde mai esattamente alla pronuncia,può accadere che a una stessa lettera dell alfabeto corrispondano diversi suoni:in italiano,per esempio,la lettera g può avere il suono duro nella parola gatto e un suono dolce nella parola gioco o fondersi con un altro suono per pronunciare la gn di sogno o la gl di meglio. Ecco perché le trascrizioni dei suoni (alfabeto fonetico) sono più numerose delle lettere dell alfabeto scritto. La diversità fra pronuncia e scrittura è anche alla base dei molti errori ortografici che si possono commettere passando dal parlare allo scrivere. In caso di dubbio è sempre possibile consultare il dizionario, dove sono riportate sia la giusta grafia delle parole, sia la trascrizione fonetica, utile da conoscere ai fini della corretta pronuncia. Le regole di trascrizione fonetica che puoi vedere a pagina seguente ci dicono che: una parola si pone sempre tra due barre oblique: / / l accento tonico (che indica su quale vocale si ha un innalzamento della voce) si segna con ) prima della sillaba su cui cade gn,gl,sc se si trovano tra due vocali vengono segnate /bb /, /yy /, /11/: foglia = /)f$yya/ Gli ultimi tre suoni della tabella non hanno un segno specifico in italiano,ma sono formati da due lettere dell alfabeto (gl,gn,sc),che vengono però pronunciate come se fossero una sola: foglio, pagnotta, sciocco. Esistono poi ancora cinque lettere che non fanno parte dell alfabeto italiano, ma sono presenti in molte parole straniere che abitualmente usiamo: segni minuscola maiuscola nome suoni pronuncia k K cappa /c/ x X ics /cs/ j J i lunga /gi/ y Y i greca /i/ w W v doppia /v/ Queste lettere,nella successione dell alfabeto italiano,sono così inserite: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 6 Fonologia Segni e suoni della lingua italiana segni minuscola maiuscola nome suoni pronuncia a A a /a/ b B bi /b/ c C ci /k/ (casa) /tz/ (cielo) d D di /d/ e E e /e/ (ménte) /3/ (bène) f F effe /f/ g G gi /g/ (gatto) /d^/ (gioco) h H acca i I i /i/ l L elle /l/ m M emme /m/ n N enne /n/ o O o /o/ (cónto) /$/ (pòco) p P pi /p/ q Q cu /q/ r R erre /r/ s S esse /s/ (sale) /1/ (viso) t T ti /t/ u U u /u/ v V vi /v/ z Z zeta /ts/ (pulizia) /ds/ (zero) /b/(gnocco) /y/ (foglia) /1/(scena) Suoni e segni 7 Le vocali Le vocali sono lettere che si possono pronunciare con la semplice emissione della voce (da cui il loro nome). Come abbiamo detto,l italiano possiede cinque segni per indicare le vocali (a,e,i,o,u) ma in realtà i suoni corrispondenti sono sette in quanto /e/ ed /o/ possono pronunciarsi aperte (/3 / /$ / come in bene e in poco,oppure chiuse /e/ /o/ come in mente e conto). a suono sempre aperto mare,palla i suono sempre chiuso vino,pattini u suono sempre chiuso luce,studente e o suono aperto suono chiuso suono aperto suono chiuso bène ménte pòco cónto Nella trascrizione grafica si usano due accenti per indicare questi suoni: l accento grave (`) per indicare il suono aperto e l accento acuto ( ) per indicare il suono chiuso.questi accenti sono detti accenti fonici perché indicano appunto il tipo di suono. Conoscere i due tipi di suono è utile per distinguere parole uguali nella grafia ma diverse per pronuncia e per significato (omògrafi): pèsca = frutto pésca = azione di pescare. Dittongo, trittongo e iato In una parola possono comparire più vocali di seguito: possiamo così avere due o tre vocali unite in un suono legato (dittonghi o trittonghi),oppure due vocali solo accostate ma con due suoni ben distinti (iato). Si chiama dittongo un gruppo di due vocali unite in una sola sillaba e che si pronuncia con una unica emissione di voce. Un dittongo è formato da: i oppure u seguita o preceduta da un altra vocale su cui cade di solito l accento fonico: ia, ie, io, ua, ue, uo piàno,
Similar documents
View more...
Search Related
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks