Please download to get full document.

View again

of 30
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

FEDERAZIONE ITALIANA GIOCHI E SPORT TRADIZIONALI SINTESI DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA

Category:

Public Notices

Publish on:

Views: 32 | Pages: 30

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
FEDERAZIONE ITALIANA GIOCHI E SPORT TRADIZIONALI SINTESI DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA INDICE ART. 1 - TITOLI CHE DANNO DIRITTO ALL'ASSICURAZIONE... 3 ART. 2. DURATA E DECORRENZA DELLA CONVENZIONE... 3 ART.
Transcript
FEDERAZIONE ITALIANA GIOCHI E SPORT TRADIZIONALI SINTESI DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA INDICE ART. 1 - TITOLI CHE DANNO DIRITTO ALL'ASSICURAZIONE... 3 ART. 2. DURATA E DECORRENZA DELLA CONVENZIONE... 3 ART. 3 OBBLIGHI DELLA FEDERAZIONE... 3 ART. 4 DENUNCIA DEI SINISTRI DELLA CONVENZIONE... 3 ART 5 DETERMINAZIONE DEL PREMIO - INCASSO DEGLI ACCONTI E REGOLAZIONE DEL PREMIO... 3 ART 6 FORO COMPETENTE - CLAUSOLA ARBITRALE... 4 ART. 7 CLAUSOLA BROKER... 4 NORME COMUNI A TUTTE LE SEZIONI... 7 ART. 1 MANIFESTAZIONI UNITARIE... 7 ART. 2 DICHIARAZIONI RELATIVE ALLE CIRCOSTANZE DEL RISCHIO - VARIAZIONI DEL RISCHIO... 7 ART. 3 PAGAMENTO DEL PREMIO E DECORRENZA DELLA GARANZIA... 7 ART. 4. MODIFICHE DELL'ASSICURAZIONE... 7 ART. 5. ESTENSIONE TERRITORIALE... 7 ART. 6. RINVIO ALLE NORME DI LEGGE... 7 ART. 7. ALTRE ASSICURAZIONI... 7 ART. 8. RECESSO DEL CONTRATTO... 7 ART. 9 INTERPRETAZIONE DEL CONTRATTO... 8 ART. 10 SINISTRI... 8 ART. 11 FORO COMPETENTE... 8 SEZIONE I RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI... 9 DESCRIZIONE ATTIVITÀ... 9 ART. L SOGGETTI ASSICURATI... 9 ART. 2 OGGETTO DELLA ASSICURAZIONE... 9 ART. 3 NOVERO DEI TERZI... 9 ART. 6 GESTIONE DELLE VERTENZE E SPESE DI RESISTENZA ART. 7 OBBLIGHI DELL'ASSICURATO IN CASO DI SINISTRO ART. 8 RINUNCIA ALLA RIVALSA/SURROGA ART. 9 ESCLUSIONI ART. 12 PLURALITÀ DI ASSICURATI SEZIONE II - INFORTUNI LESIONI/MORTE ART. 1 SOGGETTI ASSICURATI ART. 2 OGGETTO DEL RISCHIO ED OPERATIVITÀ DELLE GARANZIE ART. 3 ESTENSIONI DI GARANZIA ART. 4 ESCLUSIONI ART. 5 ESONERO DENUNCIA DI INFERMITÀ ART. 6 ESONERO DENUNCIA ALTRE ASSICURAZIONI ART. 7 RINUNCIA ALLA RIVALSA ART. 8 LIMITI DI ETÀ ART. 9 PERSONE NON ASSICURABILI ART. 10 CRITERI DI INDENNIZZABILITÀ ART. 11 ANTICIPO INDENNIZZO ART. 12 INDENNITÀ PRIVILEGIATA PER INVALIDITÀ PERMANENTE GRAVE ART. 13 CONTROVERSIE ART. 14 ESTENSIONI SPECIALI ART 16 OBBLIGHI DELL'ASSICURATO IN CASO DI SINISTRO ART. 17 RIMBORSO SPESE MEDICHE ART. 18 INDENNITÀ GIORNALIERA PER INGESSATURA ART. 19 LIMITE DI INDENNIZZO PER SINGOLO EVENTO SEZIONE III SOMME ASSICURATE CONVENZIONE MULTIRISCHI PER L'ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI E VERSO PRESTATORI DI LAVORO, INFORTUNI - LESIONI, PER CONTO E A FAVORE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA GIOCHI E SPORT TRADIZIONALI, DEI SUOI ORGANI CENTRALI E PERIFERICI, DELLE SOCIETÀ AFFILIATE E DEI TESSERATI Tra FEDERAZIONE ITALIANA GIOCHI E SPORT TRADIZIONALI in seguito denominata Contraente, e Groupama Assicurazioni in seguito denominata Società o Assicuratore, viene stipulata la seguente Convenzione per le garanzie contro Infortuni - Lesioni, Responsabilità Civile verso terzi e verso prestatori di lavoro, in nome e per conto della Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali, dei suoi organi centrali e periferici, delle Società affiliate e dei suoi tesserati. Art. 1 - Titoli che danno diritto all'assicurazione Il titolo che costituisce diritto senza distinzione di attività praticata, rientrante comunque negli scopi della Contraente, di ruolo ricoperto o di mansione esercitata, alle garanzie assicurative è: - la qualifica di tesserato riconosciuta della Federazione ovvero - l affiliazione alla FIGeST. per le Società affiliate. Art. 2. Durata e decorrenza della convenzione La presente Convenzione viene stipulata per la durata di 1 anno con inizio dalle ore del 01/03/2016 e termine alle ore del 28/02/2017. Art. 3 Obblighi della Federazione La Federazione si impegna a comunicare all Assicuratore tutte le modifiche delle norme federali ed ogni altra circostanza che comporti una variazione od un aggravamento del rischio, ai sensi di quanto previsto dall'art del Codice Civile, riservandosi in ogni caso l Assicuratore la facoltà di recedere dall'accordo. Art. 4 Denuncia dei sinistri della Convenzione In deroga a quanto stabilito dagli artt.1913 e 1915 del Codice Civile, la denuncia del sinistro dovrà essere inviata a cura dell'assicurato all Assicuratore o all ufficio all uopo preposto, anche tramite il broker: - in caso di sinistro di responsabilità civile verso terzi, entro 30 giorni da quando l Assicurato ha avuto conoscenza della richiesta risarcitoria avanzata dai danneggiati o dai loro aventi causa; - in caso di sinistro infortuni, entro 30 giorni dalla data dell'evento e/o dal momento in cui l'assicurato e/o gli aventi diritto ne abbiano avuto la possibilità. Art 5 Determinazione del premio - Incasso degli acconti e regolazione del premio..omissis 3 Art 6 Foro competente - clausola arbitrale Le controversie che dovessero insorgere fra le parti della presente Convenzione, escluse quelle non compromettibili ad arbitri, inerenti: la validità, l'interpretazione e/o l'esecuzione e/o lo risoluzione della presente Convenzione saranno deferite alla decisione di un Collegio Arbitrale, composto da tre membri, nominati uno da ciascuna delle parti in contesa e il terzo, con funzioni di Presidente del Collegio, dai membri nominati dalle parti stesse, ovvero, in mancanza di accordo, dal Presidente del Tribunale di Roma, il quale nominerà anche l'arbitro della parte che non vi avesse provveduto nel termine di giorni venti dalla richiesta fattale dall'altra parte, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento. Il Collegio dovrà decidere, disponendo anche in ordine alle spese, nel termine di 60 giorni dalla sua costituzione, in via rituale e secondo diritto. La sede del Collegio sarà Roma. Art. 7 Clausola Broker La Contraente dichiara di affidare, per l intera durata della convenzione, mandato di assistenza e consulenza nella fase di determinazione, gestione ed esecuzione della presente convenzione alla Marsh S.p.A Viale Bodio, Milano. 4 DEFINIZIONI Assicurato II soggetto il cui interesse è protetto dall'assicurazione. Assicurazione II contratto di assicurazione. Polizza Il documento che prova l Assicurazione Società Compagnia di Assicurazioni Contraente La FEDERAZIONE ITALIANA GIOCHI E SPORT TRADIZIONALI (FIGeST) Premio La somma dovuta dalla Contraente alla Società Beneficiario L'Assicurato stesso. In caso di morte ed in mancanza di designazione saranno beneficiari gli eredi legittimi e/o testamentari dell'assicurato. Broker Marsh S.p.a. Viale Bodio Milano Tesserato Ogni singolo soggetto iscritto alla Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali Soggetti Assicurati Tesserati che svolgono attività sportiva, Tesserati non praticanti attività sportiva, Dirigenti, Allenatori della Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali, Società Affiliate, componenti consiglio federale della FIGeST. Day Hospital Struttura sanitaria avente posti letto per degenza diurna, autorizzata ad erogare prestazioni chirurgiche o terapie mediche eseguite da medici specialisti, con redazione di cartella clinica. Indennizzo La somma dovuta dall'assicuratore in caso di sinistro. Infortunio Ogni evento dovuto a causa fortuita violenta ed esterna, che produca lesioni corporali obiettivamente constatabili, le quali hanno per conseguenza la morte o una lesione prevista nella tabella allegata di cui al decreto del 3 novembre Invalidità permanente Perdita o diminuzione definitiva ed irrimediabile della capacità ad attendere ad un qualsiasi lavoro proficuo, indipendentemente dalla professione svolta. Inabilità temporanea Temporanea incapacità fisica dell'assicurato ad attendere alle proprie occupazioni. Trattamento chirurgico Provvedimento terapeutico cruento attuato da medico/specialista con necessità di almeno un pernottamento in istituto di cura. Istituto di cura Istituto universitario, ospedale, casa di cura, day hospital regolarmente autorizzati all'erogazione dell'assistenza ospedaliera. Non sono convenzionalmente considerati istituti di cura gli stabilimenti termali, le strutture che hanno prevalentemente finalità dietologiche, le case di cura per 5 convalescenza o lungodegenza o per soggiorni, le strutture per anziani. Ricovero Periodo di degenza in istituto di cura. Viene considerata ricovero anche la degenza avvenuta in regime di Day Hospital, purché certificata da cartella clinica. Franchigia Importo prestabilito che, in caso di danno, l Assicurato tiene a suo carico e che per ciascun sinistro, viene dedotto dall indennizzo. Indennizzo La somma dovuta dalla Società in caso di sinistro Rischio La probabilità che si verifichi il sinistro. Sinistro II verificarsi del fatto dannoso per il quale è prestata la garanzia assicurativa. 6 NORME COMUNI A TUTTE LE SEZIONI Art. 1 Manifestazioni unitarie Le garanzie sono operanti nei confronti di tutti i Tesserati anche in caso di partecipazione, a manifestazioni con altre organizzazioni alle quali FEDERAZIONE ITALIANA GIOCHI e SPORT TRADIZIONALI abbia ufficialmente aderito. Art. 2 Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio - Variazioni del rischio Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente relative a circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio, possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all'indennizzo, nonché la stessa cessazione dell'assicurazione (ex artt. c.c. 1892, 1893 e 1894). L'omissione della dichiarazione da parte della Contraente e/o dell'assicurato di una circostanza aggravante del rischio durante il corso della polizza medesima, non pregiudica il diritto al risarcimento dei danni, sempre che tali omissioni o inesatte dichiarazioni siano avvenute in buona fede. Resta inteso che la Contraente avrà l'obbligo di corrispondere all'assicuratore il maggior premio proporzionalmente al maggior rischio che ne deriva, con decorrenza dal momento in cui la circostanza aggravante si è verificata. Art. 3 Pagamento del premio e decorrenza della garanzia..omissis Art. 4. Modifiche dell'assicurazione..omissis Art. 5. Estensione territoriale L'assicurazione vale per il Mondo intero. Limitatamente alla garanzia di R.C.T., la garanzia è operante in U.S.A. e CANADA relativamente alle attività svolte per motivi di lavoro o servizio, di rappresentanza o per la partecipazione ad attività sportive. Sono comunque esclusi i sinistri derivanti o conseguenti a guerra e terrorismo. Il pagamento dell'indennizzo verrà effettuato in Euro e comunque in Italia. Art. 6. Rinvio alle norme di legge Per tutto quanto non è qui diversamente regolato, valgono le norme di legge vigenti. Art. 7. Altre assicurazioni..omissis Art. 8. Recesso del contratto..omissis 7 Art. 9 Interpretazione del Contratto In caso di eventuali dubbi di interpretazione sui contenuti delle clausole contrattuali, le stesse saranno interpretate in senso favorevole all'assicurato. Art. 10 Sinistri..omissis Art. 11 Foro competente Per ogni controversia inerente questo contratto oro competente sarà quello di residenza e/o domicilio dell'assicurato. 8 SEZIONE I RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI Descrizione attività La seguente descrizione viene riportata a titolo esemplificativo e non limitativo, dato che la presente polizza esplica la propria validità per tutti i casi in cui possa essere reclamata una responsabilità anche quale committente, organizzatore od altro, dell'assicurato, salve le esclusioni espressamente menzionate. L'attività dei soggetti assicurati riguarda: la promozione e l'organizzazione delle attività sportive; l'esercizio e lo svolgimento di attività sportiva, anche nel quotidiano, sia all interno che all esterno delle società sportive aderenti compresi gli allenamenti anche individuali; la partecipazione a stage e gare delle varie discipline riconosciute dalla federazione; riunioni, incarichi, missioni e relativi trasferimenti, e tutte le attività rientranti negli scopi della Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali. Art. l Soggetti Assicurati L'assicurazione vale per: la Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali; le Società affiliate e/o aggregate; I Tesserati che svolgono attività sportiva, i Dirigenti, gli Allenatori, i componenti del consiglio federale della FIGeST; I Tesserati non praticanti attività sportiva. Art. 2 Oggetto della Assicurazione L'Assicuratore si obbliga a tenere indenne l'assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento (capitali, interessi e spese) per danni involontariamente cagionati a terzi, per morte, per lesioni personali, per danneggiamenti a cose, in conseguenza di un fatto accidentale verificatosi in relazione: - all'attività svolta comprese tutte le operazioni e attività accessorie, sussidiarie e/o complementari, di qualsiasi natura e con qualsiasi mezzo svolte, nessuna esclusa né eccettuata ovunque nell'ambito della validità territoriale della polizza, in applicazione delle leggi e/o delle delibere dei propri organi e/o comunque di fatto svolti. Art. 3 Novero dei Terzi Si conviene fra le parti che: - tutti i soggetti, sia persone fisiche, che giuridiche, agli effetti della presente polizza vengono considerati Terzi rispetto all'assicurato; - non sono considerati terzi le persone soggette all'assicurazione obbligatoria di Legge a carico dell'assicurato - dipendenti o non dipendenti di quest'ultimo -, quando subiscano il danno in occasione di servizio, ed operi nei loro confronti la successiva garanzia Responsabilità Civile verso le persone soggette all'assicurazione obbligatoria di Legge a carico dell'assicurato . In caso contrario detti soggetti saranno considerati terzi a tutti gli effetti; - gli Assicurati sono considerati terzi fra di loro per sinistri che si siano verificati durante lo svolgimento dell'attività come definite nel precedente art. Descrizione Attività della presente sezione; 9 - non sono considerati terzi fra di loro, il coniuge, i genitori, i figli degli assicurati, nonché qualsiasi altro parente od affine con loro convivente ad eccezione dei casi riguardanti la lesione personale in cui, pur sussistendo i predetti rapporti, la lesione stessa si sia verificata durante le attività coperte dalle presenti garanzie. Art. 6 Gestione delle vertenze e spese di resistenza L'Assicuratore assume la gestione delle vertenze, tanto in sede stragiudiziale che giudiziale, sia civile che penale, a nome dell'assicurato, designando di intesa con lo stesso, legali o tecnici e avvalendosi di tutti i diritti ed azioni spettanti all'assicurato stesso. La difesa dell'assicurato viene assunta fino alla definitiva tacitazione dei terzi e ad esaurimento del giudizio nel grado in corso al momento della liquidazione del sinistro. Sono a carico dell'assicuratore le spese sostenute per resistere all'azione promossa contro l'assicurato, entro il limite di un importo pari al quarto del massimale stabilito in polizza per il danno cui si riferisce la domanda. Qualora la somma dovuta al danneggiato superi detto massimale, le spese vengono ripartite fra Società e Assicurato in proporzione al rispettivo interesse. L'Assicuratore non riconosce peraltro le spese incontrate dall'assicurato per legali o tecnici che non siano da essa designati e non risponde di multe o ammende. L'Assicuratore si impegna a fornire tempestivamente copia degli atti processuali ed ogni informazione relativa all'andamento delle liti giudiziali. Art. 7 Obblighi dell'assicurato in caso di sinistro Fermo quanto stabilito al precedente art. 4 della Convenzione assicurativa, l'assicurato, venuto a conoscenza del sinistro, deve darne notizia all'assicuratore tempestivamente e trasmetterle al più presto un dettagliato rapporto scritto. Deve, inoltre, fornire all'assicuratore ed ai suoi mandatari tutte le informazioni, i documenti e le prove che possano venirgli richieste. Art. 8 Rinuncia alla rivalsa/surroga L'Assicuratore rinuncia al diritto di surrogazione spettantegli ai sensi dell'art C.C. nei confronti di: dipendenti dell'assicurato e delle persone che ricoprono una carica, salvo il caso in cui il danno sia dovuto a dolo; Società affiliate ed enti in genere senza scopo di lucro, che possano collaborare con l'assicurato per le sue attività; Persone fisiche di cui l'assicurato si avvalga per le sue attività o che ricoprono una carica; Persone giuridiche di cui l'assicurato si avvalga per le sue attività, ed a cui abbia rilasciato clausola di manleva preventivamente approvata dall'assicuratore. Salvo sempre il caso di dolo. Art. 9 Esclusioni L'assicurazione R.C.T. non comprende: a) i danni da furto; b) i rischi soggetti all'assicurazione obbligatoria ai sensi del Codice delle Assicurazioni art. 121 e successivi, nonché da navigazione di natanti a motore o da impiego di aeromobili; si intende compresa la Responsabilità civile derivante da danni a Terzi Trasportati sui veicoli a motore di proprietà dell'assicurato mentre circolano all'interno delle aree di pertinenza; c) i danni a cose dovute a cedimento o franamento del terreno se tali danni derivino da lavori che 10 implichino sottomurature o altre tecniche sostitutive; d) i rischi dell'esercizio di ogni attività di gestione che non abbia carattere di manifestazione; e) i danni provocati a cose che l'assicurato abbia in consegna, o detenga a qualsiasi titolo; f) i danni provocati a cose altrui derivanti da incendio di cose dell'assicurato e da questi detenute; g) i danni alle cose che vengono trasportate, rimorchiate, trainate, sollevate, caricate o scaricate; h) i danni ad opere o cose sulle quali o mediante le quali si esplicano dei lavori; i) i danni conseguenti a guerra dichiarata o non, guerra civile, ammutinamento, tumulti popolari, atti di terrorismo, sabotaggio e tutti gli eventi assimilabili a quelli suddetti, nonché gli incidenti dovuti a ordigni di guerra; j) i danni derivanti da estrazione, manipolazione, lavorazione, vendita, distribuzione e/o stoccaggio di asbesto puro e/o di prodotti fatti interamente o parzialmente di asbesto; sono altresì esclusi i danni derivanti da uso di prodotti fatti interamente o parzialmente di asbesto; k) i danni provocati da campi elettromagnetici; l) per danni derivanti da amianto. m) di qualsiasi natura e da qualunque causa determinati, conseguenti ad inquinamento dell atmosfera, inquinamento, infiltrazione, contaminazione di acque, terreni o colture; n) derivanti da atti riconducibili o conseguenti a guerra e terrorismo. Rischi atomici e danni all'ambiente Sono esclusi dall'assicurazione i danni derivanti dalla detenzione o dall'impiego di sostanze radioattive o di apparecchi per l'accelerazione di particelle atomiche come pure i danni che, in relazione ai rischi assicurati, si siano verificati in connessione con fenomeni di trasmutazione del nucleo dell'atomo o con radiazioni provocate dall'accelerazione artificiale di particelle atomiche. Limitatamente all'assicurazione responsabilità civile verso terzi (detta limitazione non é operante nei confronti dei dipendenti dell'assicurato né di danni a persone fisiche) sono esclusi altresì i danni di qualsiasi natura e da qualunque causa determinati conseguenti ad inquinamento dell'atmosfera, esalazioni fumogene o gassose, inquinamento, infiltrazione, contaminazione di acque, terreni o colture, interruzione, impoverimento o deviazione di sorgenti e corsi d'acqua, alterazioni od impoverimento di falde acquifere, giacimenti minerari ed in genere di quanto trovasi nel sottosuolo suscettibile di sfruttamento. Art. 12 Pluralità di Assicurati Anche in caso di corresponsabilità tra più assicurati resta, per ogni effetto, unico il massimale stabilito in polizza per il risarcimento del danno. 11 SEZIONE II - INFORTUNI LESIONI/MORTE Art. 1 Soggetti Assicurati I Tesserati, i Dirigenti, i Dipendenti e Funzionari, i Tecnici, gli Allenatori, gli Atleti d interesse Nazionale della Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali e precisamente: Lancio del Ruzzolone, Lancio della Ruzzola, Lancio del Rulletto, Lancio del Formaggio, Boccia su Strada e similari. Categorie: I Tesserati che svolgono attività sportiva, i Dirigenti, gli Allenatori, i componenti del consiglio federale della FIGeST; I Tesserati non praticanti attività sportiva. Art. 2 Oggetto del rischio ed operatività delle garanzie L'assicurazione è prestata contro gli eventi fortuiti, violenti ed esterni che producano: la morte una o più lesioni previste nelle
Similar documents
View more...
Search Related
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks