Please download to get full document.

View again

of 20
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

Numero 4-03/2009. Puntoevirgola. L informativo di ZOOlibri per chi vuole saperne di più! Gianluca Folì L orso con la spada

Category:

Sales

Publish on:

Views: 10 | Pages: 20

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
Numero 4-03/2009 Puntoevirgola L informativo di ZOOlibri per chi vuole saperne di più! Gianluca Folì L orso con la spada 1 Editoriale Nono anno di lavoro. Quarantacinque titoli a catalogo. Quarto
Transcript
Numero 4-03/2009 Puntoevirgola L informativo di ZOOlibri per chi vuole saperne di più! Gianluca Folì L orso con la spada 1 Editoriale Nono anno di lavoro. Quarantacinque titoli a catalogo. Quarto numero di Puntoevirgola, il nostro mini-magazine. Un anno che comincia bene, esattamente come è andato tutto il Nostri titoli segnalati a concorsi; nostri autori che si affermano; nostri libri tradotti in nuove lingue. Il nostro mappamondo che si stringe sempre di più. Dopo il 2008, un anno di grazia, abbiamo proclamato il 2009 un anno di grazie, alcuni dei quali sono qui selezionati. Grazie ai vecchi colleghi, che continuano a seguirci e lavorare con noi. Grazie ai nuovi colleghi, che ci hanno sorpresi con entusiasmo e nuove idee. Grazie ai nuovi autori, scrittori e illustratori, che entrano a far parte di ZOOlibri con la loro arte e le loro nuove proposte. Grazie a Bologna Bookfair, che c è ancora e ci permette ancora di vivere per alcuni giorni nel paese delle meraviglie e rivedere le persone che contano. E che ci permette di ritrovare anche Puntoevirgola, il nostro foglio annuale. Cosa c è su questo numero 4? Due nuovi albi illustrati di nostra produzione: Chissadove e Zero Baci per Me!; ne parliamo, come sempre, con gli autori. Poi un terzo nuovo albo illustrato, L incredibile Bimbo Mangia Libri: finalmente il nostro primo autore irlandese! Il profilo di Oliver sulla rivista. In compagnia del profilo di Simon James, autore dello straordinario Un Piccolo Passo, best-sellers dello scorso fine anno, assieme all ormai leggendario L Orso con la Spada, di cui parliamo con l illustratore Gianluca Folì. Poi i nuovi tre arrivati nel nostro progetto Società Contemporanea : Di chi è la terra?, Ma che cos ha? e Il bullismo. Sara Bompani, curatrice della collezione, ci parla dei tre nuovi libri e del progetto. Grazie a tutto questo, anche se il 2009 sarà un anno difficile, lo supereremo: con impegno, qualità, entusiasmo, e un tocco di gentilezza. Grazie. Numero 4 - primavera periodico informativo di ZOOlibri Interviste a cura della redazione di ZOOlibri. Questo periodico è un prototipo, stampato in numero limitato di copie in occasione della fiera del libro. Ci scusiamo per eventuali refusi nei testi. 2 Libro: Zero baci per me! Autori: Manuela Monari e Virginie Perrot pag. 5 Collana: GLI ILLUSTRATI Dati: 32 pagine a colori - Formato: 22,0x27,0 cm. - EUR 13,50 ISBN: Mamma! Non voglio baci questa sera! Basta! Sono stufo di essere stretto, stritolato, strozzato, spupazzato, stra-baciato! I baci mi bagnano tutta la faccia! Sono roba da piccoli! Non li voglio, non li voglio! NOVITÀ BOLOGNA Libro: L incredibile bimbo mangia libri pag. 7 Scritto e illustrato da Oliver Jeffers Collana: GLI ILLUSTRATI Dati: 40 pagine a colori - Formato: 22,0x28,0 cm - EUR 15,00 ISBN: Enrico amava i libri. Ma non come tutti noi amiamo i libri, no. Non esattamente Enrico amava mangiare i libri! Subito assaggiò una sola parola, tanto per provare. Poi gustò un intera frase e poi l intera pagina. E i libri gli piacquero! Mangiava libri e diventava intelligente e intelligente Finchè, un giorno Libro: L orso con la spada pag. 8 Autori: Davide Calì e Gianluca Folì Collana: GLI ILLUSTRATI Dati: 32 pagine a colori - Formato: 20,5 x 30,5 cm - EUR 13,50 ISBN: L orso abitava in un fortino. L aveva costruito lui per resistere al nemico, se mai ce ne fosse stato uno. Forse il fortino poteva resistere al nemico ma non resistette all acqua. L acqua arrivò di mattina presto, all improvviso. L orso disse: Troverò chi ha distrutto il mio fortino e lo taglierò in due. Piccolo Passo Un Piccolo Passo Simon James Cristiana Valentini Philip Giordano Chissadove Libro: Un piccolo passo pag. 11 Scritto e illustrato da Simon James Collana: GLI ILLUSTRATI Dati: 32 pagine a colori - Formato: 20,5 x 30,5 cm - EUR 13,50 ISBN: Questa è la storia di un piccolo anatraccolo che trova il coraggio per risolvere una difficile situazione: i suoi fratelli e lui si sono persi durante una passeggiata nel bosco. Che fare? Sulla strada imparerà che ogni tipo di viaggio comincia e finisce con un piccolo passo. Che porta ad un grande risultato. Libro: Chissadove Autori: Cristiana Valentini e Philip Giordano pag. 12 Collana: GLI ILLUSTRATI Dati: 32 pagine a colori - Formato: 22,0 x 27,0 cm. - EUR 13,50 ISBN: In mezzo alla collina c era un albero ricco di piccoli semi che crescevano silenziosi e impazienti di diventare alberi per poter un giorno parlare. Per dire Buongiorno!, Buonasera! e persino Precipitevolissimevolmente SCUOLA Di chi è la terra? L ambiente e l uomo F. de Guibert E. Sanvoisin R. Hadid La terra è il luogo dove vivono gli esseri umani e le numerose attività umane possono danneggairla.l agricoltura, le città, le automobili, i rifiuti che inquinano l aria, l acqua e la terra. 48 pag. a colori 17 x 24 cm Euro 11,00 ISBN Ma che cos ha? Handicap e abilità diverse V. Rubio P. Favaro N. Fortier E quindi ci chiediamo: perché ci sono persone diverse? Sta soffrendo? Come è possibile aiutare questa persona? Può capitare anche a me? 48 pag. a colori 17 x 24 cm Euro 11,00 ISBN Il bullismo pag. 16 Un atto di violenza Laudemo Marie-Sabine Roger Cassandre Guibert Il bullismo è un atto di violenza di cui si parla molto. Sottrare con violenza i beni degli altri, è inaccettabile come anche fare del male agli altri. Perché questi personaggi lo fanno? Come ci si può difendere? Si può denunciare la violenza? 48 pag. a colori 17 x 24 cm Euro 11,00 ISBN Botta e risposta con Manuela Monari 4 Novità Bologna! Non li voglio! Non li voglio!! Strozzato, spupazzato e stra-baciato! Mamma! Non voglio baci questa sera! Basta! Sono stufo di essere stretto, stritolato, strozzato, spupazzato, stra-baciato! I baci mi bagnano tutta la faccia! Sono roba da piccoli! Non li voglio, non li voglio! Mi pizzicano, mi prudono, mi lasciano un segno rosso e rotondo! BASTA!!! Una divertente storia sulla ribellione quotidiana di un bimbo che cerca di resistere all eccesso di coccole... Parlando del tuo libro Zero baci per me!, cosa ti viene in mente? La sera in cui lo scrissi, nel mio studio, dopo aver accompagnato a letto il mio bambino che naturalmente non voleva più essere BACIATO! STRABA- CIATO! SPUPAZZATO! E tutte quelle cosacce lì!!!! Se ti dico... un sentimento La bellezza, l emozione, la dolcezza dei baci...di mamma, di figlia, di donna, baci dai mille colori, dai mille sapori, dalle sfumature incantevoli dei cieli in ogni stagione, perchè in ogni stagione della vita essi cambiano e incantano...e soprattutto non ci stancano!... un gioco Un bel laboratorio fatto con i bambini sui baci: bigliettini dai mille colori, girotondi, baci da regalare. E naturalmente il mitico Gioco della bottiglia che facevo a scuola durante la ricreazione, sperando di poter baciare Gabriele, il mio primo grande amore da 6 anni a 13, senza fare mai META!!!!... un colore Lo scuro nero e un pò spettrale di una notte e di un mondo senza baci!! Totalmente d accordo col protagonista! Ovviamente!!... un giorno della settimana Tutti e tutte le ore del giorno. I baci non hanno timer, nè calendari, nè giorni di riposo!! Vanno bene SEMPRE!!!! Come... un buon gelato o la pizza!! 5 ... una stagione Beh, qui mi viene in mente Battiato: La stagione dell amore! Mah, è venuta così. I baci dopotutto sono un sigillo magico, proprio di quella magica cosa lì!!!... un piatto Le cotolette fritte! Quando le faccio i mie bambini (grande e piccolo) sono così felici che si ricordano di baciarmi!!! Cotolettabacio, bacio-cotoletta. Mica male!!!... una città Una città di mare dove ho sentito il calore e il fremito di gioia dell attenzione.... un bacio Ma questo non ve lo voglio dire!! E top secret! Ma sì, uno sì. Il bacio dei miei bambini a scuola, qualche volta, quando arrivo alla mattina. Loro sono contenti, perchè sentono che anch io sono contenta di essere lì... e cominciamo a ridere... a scherzare... a imparare un animale I cani, e i loro baci bavosi e affettuosi che ti bagnano tutta la faccia!!!... un bambino Tommaso. Mio figlio. Che mi ha ispirato quasta storia. E Leonardo che ancora non c era, ma ora c è e per adesso, per fortuna, mi fa scorte di magnifici baci!! 6 info nuovi autori Oliver Jeffers presenta L incredibile storia del bambino mangia libri! Successe tutto quasi per sbaglio un pomeriggio mentre era piuttosto distratto. Subito non si sentì molto sicuro ed assaggiò una sola parola, tanto per provare. Poi provò un intera frase e poi l intera pagina. Sì, decisamente ad Enrico i libri piacquero. Per il giorno successivo aveva già ingoiato un intero libro... In occasione della pubblicazione del libro L incredibile storia del bambino mangia libri ecco alcune informazioni sul nuovo autore Oliver Jeffers. Oliver Jeffers è irlandese di Belfast. E uno degli autori di albi illustrati più famosi, venduti e tradotti nel mondo. I suoi 5 libri hanno venduto per un valore superiore a 1,7 milioni di sterline e per oltre copie. E tradotto in tutte le più rappresentative lingue del mondo e finalmente arriva anche in Italia grazie a ZOOlibri. Oliver Jeffers fa arte. Dalla pittura figurativa all illustrazione e agli albi illustrati, le sue opere sono state esposte a Washington DC, New York, Dublino, Londra, Sydney, Belfast e in altre località. Co-fondatore del collettivo d artisti OAR, la cui opera include vari progetti quali 9 days in Belfast, libri e l esposizione Building. Ha creato illustrazioni per Orange UK, Lavazza, Sony PSP, RCA Records, The Irish Times, Starbucks, Candy, the Vacuum and Her Royal Majesty the Queen of England. HarperCollins UK e la Penguin USA hanno pubblicato i suoi albi illustrati, incluso i premiati Lost and Found e The Incredible Book Eating Boy. C è una forte tendenza alla narrativa nelle opere di Jeffers, che si esprime in pittura figurativa sia su canvas che su oggetti tridimensionali, trovati o creati. La sua più recente mostra personale (Additional Information, Belfast, December, 2006) studia l equilibrio tra la forma e il contenuto attraverso disegni paralleli tra l arte e la scienza, in cui disegni ad olio figurativi sono sovrastati da equazioni matematiche. 7 Botta e risposta con Gianluca Folì 8 Novità Bologna! Chi ha distrutto la mia casa? Ma esiste davvero il nemico? L orso abitava in un fortino. L aveva costruito lui per resistere al nemico, se mai ce ne fosse stato uno. Forse il fortino poteva resistere al nemico ma non resistette all acqua.l acqua arrivò di mattina presto, all improvviso. L orso disse: Troverò chi ha distrutto il mio fortino e lo taglierò in due. E l orso comiciò la sua ricerca del colpevole, finchè arrivò a fare una scoperta incredibile... Gianluca folì, illustratore appena approdato nel mondo dei libri per bambini. Si trova ad illustrare un libro L orso con la spada di Davide Calì. Incontro fortunatato che ha portato al libro molte traduzioni: francese, spagnolo, olandese, coreano... Botta e risposta con Gianluca Folì. Parlando del tuo lavoro sul libro dell orso se dico un emozione Me ne passano tante dentro e non ce n è una in particolare. Diciamo quell emozione che ti prende alla bocca dello stomaco e scende nelle viscere come quando ricordi i tuoi giochi da bambino.... una musica Ascolto sempre molta musica mentre disegno ma la sera, mentre finivo di colorare le tavole mettevo su gli Air con You Make it Easy.... un colore Marrone, come il pelo dell orso.... un giorno della settimana Martedì perchè di solito il lunedì invece di disegnare facevo altro e ripetevo fra me e me che domani avrei ripreso a fare... una stagione Ricordo che il mio primo incontro con Corrado e Cristiana avvenne in aprile e la primavera era alle porte.... un piatto Spaghetti cacio e pepe, ma non so perchè.... un paesaggio Il mare di settembre perchè la tavola del libro a cui tengo di più la concepii li.... un oggetto Non ci si crede a quanti colori se ne vanno per realizzare un libro. Ricordo che finito l ultimo disegno sul tavolo erano rimasti solo pastelli consumati quindi si, un pastello consumato. 9 ... un animale Potrei dire orso ma... un uccellino. E il primo animale che mi venne in mente quando parlai per la prima volta con Cristiana di questo libro.... una persona Nel periodo in cui cominciai il libro conobbi Valentina ed a lavoro finito, pensai che la storia con questa persona era cresciuta insieme ad esso. La dedica infatti è a Valentina.... un desiderio per il futuro Ce ne sono tanti lo confesso ma quello a cui tengo di più è quello di continuare a disegnare. Non saprei vedere la vita senza.... un desiderio del passato Questa mi sa di rimpianto ma la interpreto come un desiderio del passato che ho realizzato. Un po di anni fa volevo a tutti i costi trovare un agenzia che mi rappresentasse in tutto il mondo. Avevo la sensazione che così il mio lavoro sarebbe stato valorizzato di più. Alla fine ci sono riuscito ma il mio lavoro si è valorizzato con altro....i tuoi riferimenti culturali Mi piace la delicatezza e l introspezione dell oriente e dei suoi grandi artisti dell ukiyo-e, le cromie dell Africa e del Messico, la letteratura di Baricco, Yoshimoto e Bukowski e tante altre belle cose che mi girano dentro e che non ricordo più dove le abbia pescate consigli per iniziare il progetto di un libro Sentire che la storia da disegnare ci appartenga veramente e prendersi il tempo giusto per realizzarla. La magia di un libro va ricercata con calma consigli per giovani emergenti Siate sempre voi stessi con le matite in mano in barba alle mode, e soprattutto amate il vostro lavoro, il vostro dono e le critiche di chi stimate. Verrete sempre ricompensati.... un oggetto da buttare Quella vecchia scrivania che sta fra la porta d entrata del mio studio ed il baule dove vivono i miei disegni.... il tuo rapporto con la natura Favoloso. Dopo ogni progetto finito passeggio sempre nei boschetti, nei parchi o per le strade alberate. Adoro in primavera stare a riposare sotto un albero, come in un quadro bucolico, a prendere appunti di idee e cose curiose che mi passano sotto il naso. Mi rigenera. Questo libro parla delle responsabilità, cosa ne pensi? E importante capire che le nostre azioni ci ritornano indietro e che di conseguenza la nostra vita è nelle nostre mani. Il libro ha una morale universale, come una parabola. Mi auguro che insegni qualcosa anche agli adulti. 10 info nuovi autori Un piccolo passo con Simon James Simon James è cresciuto a Bristol ed Exeter. E stato educato alla Queen Elizabeth School, di Crediton. Il primo libro di Simon, The Day Jake Vacuumed, è stato pubblicato nel 1989 seguito subito dopo da altri due libri sul protagonista Jake (riedito da Walker nel 2002). Il suo primo titolo con la Walker Books, My Friend Whale, è stato il primo di una serie dedicata alla relazione tra i bambini e la natura Dear Greenpeace, Sally and the Limpet, The Wild Woods e The Birdwatchers hanno confermato Simon come uno degli autori/illustratori più importanti del paese. Leon and Bob ha vinto lo Smarties Book Prize Silver Award ed è stato indicato come il miglior libro illustrato dell anno dal New York Times, mentre Days Like This, una collana di brevi poesie, è stato candidato al Kate Greenaway Medal. Baby Brains è stato vincitore assoluto del Red House Children s Book Award nel 2005, votato da bambini, e Simon ha dato seguito a questo successo con altri due titoli su Baby Brains, Baby Brains Superstar e Baby Brains and RoboMum. Simon è un relatore molto apprezzato nelle scuole, nei festival e nelle conferenze sia in Gran Bretagna che negli USA. Piccolo Passo Un Piccolo Passo un passo... Simon James Cose che non sapevate su Simon James 1. Da bambino Simon voleva diventare uno stuntman o un vignettista. 2. Sa correre molto veloce. 3. Ama i combattimenti con le pistole ad acqua. 4. Raccoglie i vermi dall asfalto e li mette nell erba. 5. Non gli piace il caffè o il tè ma beve tantissima acqua 6. Dopo la scuola ha fatto un corso per diventare agente di polizia ma gli è stato chiesto di lasciare il posto perché continuava a disegnare pinguini sul taccuino della polizia. 7. La sua giornata ideale è passeggiare all aperto con The Adventurers (quattro bambini di sua conoscenza diventati protagonisti del suo libro Days Like This) e guadare i ruscelli - con sacchi a pelo pieni di cioccolata. 8. Ama la musica, in particolare Van Morrison. 9. Non sa cantare e sa ballare in un solo modo 10. Il suono che preferisce è il canto degli uccelli, in particolare quello dei merli, delle allodole e dei fringuelli. 11 Botta e risposta con Cristiana Valentini 12 Novità Bologna! Dove sei Chissadove? Il nuovo libro tradotto anche in Francia e Korea dell autrice di Morsicotti e Cucù In mezzo alla collina c era un albero ricco di piccoli semi che crescevano silenziosi e impazienti di diventare alberi per poter un giorno parlare. Per dire buongiorno, buonasera e persino precipitevolissimevolmente Bè, forse, non tutti ci riusciranno. Un giorno fiorito arrivò il vento che accarendo i rami e l albero salutò i piccoli semi che iniziano così il lungo viaggio per chissàdove. Per cercare di diventare alberi c è chi volò al caldo sud, c è chi volò al freddo nord, c è chi volò,vicino vicino, dentro un vaso su un balcone. E c è chi andò, lontano lontano, forse a chissadove. Oh disse l albero quando vide un piccolo seme attaccato alla chioma: Sei ancora qui? Se non ti sbrighi perderai il vento? Ma il piccolo seme non si mosse: Se non ti sbrighi perderai i tuoi amici? Niente, il piccolo non si mosse. In occasione dell uscita del libro in Francia un Botta e risposta con Cristiana Valentini. Parlando di chissadove se dico racconto Breve. La difficoltà di raccontare, semplificando la lingua e nello stesso tempo cercando un tono e ritmo personale. Ho lavorato sulla lingua, in maniera si può dire naif sfiorando l errore con la ripetizione delle E, dei CHE e creando delle parole gemelle. Cercando di non intimorire il lettore che si trova a leggere una storia apperentemente semplice ma con molte implicazioni pedagogiche, che ha come tema la dipendenza affettiva.... seme Cristiana Valentini Z Philip Giordano Chissadove Movimento. Ogni essere vivente cerca calore e luce. Alcune piante esplorano il territorio, rovi che si allungano e strisciano sul terreno per km nel sottobosco per cercare nutrimento. Se un seme accidentalmente cade alla base del tronco materno/ paterno è destinato alla sparizione. Per cui per spostarsi i semi usano di tutto, 13 anche il vento. Si attrezzano come alianti o piccoli elicotteri. I semi si rivestono di una corazza protettiva e ricca si sostanze nutritive per il lungo viaggio. Altri usano il mare, cadendo dentro l acqua dai rami appesantiti si fanno trasportare dalla corrente, altri reclutano animali attaccandosi al pelo e qualcuno ci usa come corriere arpionando i nostri maglioni. Qualcuno recluta animali attraverso la corruzione e l inganno: profumi e sapori. Nello stomaco degli animali, i semi viaggiano per ritrovarsi in luogo caldo, ricoperti dal concime. La natura si sposta e si modifica. Se la natura fa questo da milioni di anni perché ad alcuni risulta difficile comprendere che i figli non sono prolungamenti dei proprio bisogni? Esseri ricchi di tutte le potenzialità che la natura gli offre: nuovi esploratori.... un emozione La felicità del ritrovarsi. Il distacco come esplorazione non come paura. Vorrei che i genitori non mettessero tanti dubbi ai loro figli, che gli consentisserò di esplorare il mondo e non di temerlo. Che seminassero l amore per l altro e non il sospetto. Che avessero fiducia nelle capacità dei loro figli di affrontare la vita e le sue avversità. Che si fidassero delle loro risposte, anche le più magiche. 14 ... una musica Una ninna nanna. Giornalmente vivo immersa nella musica: punk, rock, grunge, jazz... Attualmente stiamo pensando di animare il libro. Mentre realizzo lo storyboard per il cortometraggio mi è diventato chiaro pensare alla musica della storia come ad una ninna nanna cantata da una voce femminile.... un colore Rosso come il coraggio.
Similar documents
View more...
Search Related
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks