Please download to get full document.

View again

of 10
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

PROPOSTA DI ATTIVAZIONE 1. Master in Tourism Sales Management Master in Tourism Sales Management

Category:

How To, Education & Training

Publish on:

Views: 9 | Pages: 10

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
Al Magnifico Rettore PROPOSTA DI ATTIVAZIONE 1 Master Universitario di I livello Master Universitario di II livello Altra tipologia 2 Corso di Perfezionamento Corso di Aggiornamento Titolo Denominazione
Transcript
Al Magnifico Rettore PROPOSTA DI ATTIVAZIONE 1 Master Universitario di I livello Master Universitario di II livello Altra tipologia 2 Corso di Perfezionamento Corso di Aggiornamento Titolo Denominazione in lingua inglese Master in Tourism Sales Management Master in Tourism Sales Management a) Proponente del corso Ugo Arrigo Qualifica Professore Associato Tel Fax Facoltà Economia Dipartimento Scienze Economico-Aziendali - Di.SEA b) Referente amministrativo (solo personale interno) Loredana Demitri Struttura di appartenenza Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali e Diritto per l'economia Qualifica Tecnico amministrativo Tel Fax c) Segreteria didattica e organizzativa SI NO (la funzione è svolta dal ref. amm.vo) Nominativo Indirizzo Orari ricevimento Tel. Fax )d) A.A. di attivazione Data avvio corso 22 aprile 2013 Data chiusura corso 22 aprile 2014 e) Sito web del corso f) Numero massimo allievi 3 25 Numero minimo allievi 4 15 g) Contributo d iscrizione ,00 h) Spazi /strutture utilizzati per lo svolgimento delle attività didattiche del corso Denominazione struttura Facoltà di Economia Ateneo Indirizzo via Bicocca degli Arcimboldi 8, Milano Pagina 1 di 9 Altre sedi: 6 Azienda Ospedaliera (obbligatorio allegare autorizzazione) 7 Altra/e sede/i 8 i) Collaborazioni per risorse strutturali e/o strumentali e/o umane di soggetti esterni pubblici o privati (a titolo gratuito o con oneri) - (obbligatorio allegare lettere di intenti per la stipula della relativa convenzione) Il proponente del corso dichiara che la collaborazione dei seguenti soggetti è motivata dall indisponibilità di risorse interne dell Ateneo: Ragione Sociale soggetto esterno Indirizzo Sede Legale Nome Cognome Rappr. Legale NOTE: Tipologia collaborazione Importo in uscita 9 (se non a titolo gratuito) Motivazione della scelta del soggetto esterno 10 Ragione Sociale soggetto esterno Indirizzo Sede Legale Nome Cognome Rappr. Legale NOTE: Tipologia collaborazione Importo in uscita (se non a titolo gratuito) Motivazione della scelta del soggetto esterno Ragione Sociale soggetto esterno Indirizzo Sede Legale Nome Cognome Rappr. Legale NOTE: Tipologia collaborazione Importo in uscita (se non a titolo gratuito) Motivazione della scelta del soggetto esterno Pagina 2 di 9 j) Contributi da parte di soggetti esterni pubblici o privati - (obbligatorio allegare lettere di intenti) Ragione Sociale soggetto esterno FEDERVIAGGIO FEDERALBERGHI GRUPPO UVET Indirizzo Sede Legale PIAZZA G.G. BELLI 2, ROMA VIA TOSCANA 1, ROMA VIA BINDA 21, MILANO Nome Cognome Rappr. Legale ALBERTO CORTI BERNABO' BOCCA NOTE: SI ATTENDE ORIGINALE DELLE LETTERA DI INTENTI k) Agevolazioni economiche per gli studenti (premi/borse di studio) Sì Importo totale premi / borse Criteri di assegnazione 14 No Tipologia Importo in collaborazione entrata 11 Premi o borse di studio 4.400,00 Premi di studio 4.400,00 LUCA PATANE' Premi di studio 4.400,00 In corso di definizione 12 Euro ,00 Premi di studio Merito 1 graduatoria di selezione media votazioni prove di verifica intermedie Reddito -ordine priorità- (Attestazione ISEEU) Tipo di agevolazione Quota per N. studente studenti Totale Premi a copertura totale del contributo d iscrizione 4.400, ,00 Premi a copertura parziale del contributo d iscrizione Borse di studio eccedenti il contributo di iscrizione Altro l) STAGE: SI NO L avvio dello stage è previsto entro il primo mese di attività didattica? SI NO Disponibilità soggetti ospitanti Il proponente del corso dichiara che i seguenti soggetti sono disponibili ad accogliere in stage gli allievi del corso: Ragione Sociale Soggetto ospitante VEDI ELENCO ALLEGATO Indirizzo Sede Legale Nominativo del referente aziendale Indirizzo del referente aziendale N. telefono del referente aziendale N. allievi Pagina 3 di 9 m) Eventuale attivazione di precedenti edizioni Corso di nuova attivazione SI NO Corso già proposto nel/negli a.a. -selezionare l'a.a.- -selezionare l'a.a.- Motivazione per la riproposizione del corso 15 n) Delibere di approvazione della/delle Facoltà comprensive di: 1) dichiarazione di disponibilità di strutture/spazi interni all ateneo di cui al punto h) 2) dichiarazione di indisponibilità di risorse strutturali e/o strumentali e/o umane interne all ateneo a motivazione delle convenzioni proposte al punto i) Consiglio di Facoltà di Economia Inserire data (se progetto interfacoltà) Consiglio di Facoltà di -selezionare Facoltà- -selezionare Facoltà- Inserire data Inserire data o) Solo per corsi/master di area medica Ai fini dell individuazione dell importo della copertura assicurativa di R.C. professionale medicaassistenziale, il proponente dichiara che l attività formativa e didattica prevista è prevalentemente: Di tipo INVASIVO Di tipo NON INVASIVO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO p) Obiettivi Università degli Studi di Milano-Bicocca, FEDERVIAGGIO e le rispettive aziende associate mettono a sistema le rispettive conoscenze e competenze per realizzare un percorso di alta formazione che possa soddisfare le esigenze di un settore a forte innovazione e in continua evoluzione. Il Master in Tourism Sales Management risponde al meglio alla necessità di formare nuove figure sales in grado di approcciarsi ad un mondo del turismo che è completamente cambiato nell ultimo decennio sia in termini di nuove tecnologie che di capacità di comprensione dei nuovi fenomeni. Il progetto formativo intende favorire l acquisizione delle competenze necessarie per inserirsi nella funzione Sales & Account delle aziende che operano nel settore turistico. q) Analisi dei fabbisogni e sbocchi occupazionali Il settore del turismo è tra quelli che hanno registrato negli ultimi 10 anni uno dei tassi di rinnovamento più alti. Le linee principali di questa innovazione sono: Pagina 4 di 9 - sostanziali innovazioni di prodotto/servizio; - veloce ingresso e diffusione dell utilizzo delle nuove tecnologie; - incremento importante della competitività, misurata sia in numero di player che si pongono in concorrenza diretta, sia in aggressività delle tattiche e strategie commerciali poste in atto dalle imprese; - rinnovamento profondo della filiera, con redistribuzione delle percentuali di formazione del valore aggiunto. In questo contesto le imprese che operano nei diversi comparti del settore, dall agenziale e tour operating al business travel, dal ricettivo alberghiero ed extra alberghiero al congressuale e incentive, ai trasporti, vedono sempre più cruciale il ruolo della funzione commerciale dell individuazione e acquisizione di nuovi clienti (sales), oltre che della relazione con il portafoglio clienti acquisito (account). Inoltre tai aziende percepiscono l inadeguatezza, rispetto alle nuove caratteristiche del mercato, della formazione classica di queste figure (tipicamente on the job, con orientamento prevalentemente emozionale (il venditore)), formazione che non prevede la conoscenza a priori dell uso delle più moderne tecniche e tecnologie e che si limita all obiettivo della vendita, senza dare alla risorsa umana conoscenze su altri elementi importanti quali, ad esempio, la valutazione della marginalità attuale e potenziale della vendita in relazione alle caratteristiche dell azienda fornitrice e cliente. Dalla volontà delle imprese aderenti a FEDERVIAGGIO di entrare direttamente nel processo formativo, progettandolo e organizzandolo con il mondo accademico e facendosene direttamente carico, con l obiettivo di accedere a risorse formate secondo i più moderni criteri e in linea con le esigenze operative attuali e prospettiche delle aziende, nasce il Master in Tourism Sales Management, che si propone di preparare Sales e Account Manager destinati ad operare nei diversi comparti del settore. La figura che si intende avere disponibile come risultato di questo processo formativo è innovativa e possiede le seguenti caratteristiche: - ha una preparazione focalizzata nelle transazioni di servizi turistici (quindi ha competenza specifica) ma è altresì perfettamente neutra rispetto allo specifico comparto nel quale andrà ad operare; - possiede cognizioni che vanno al di la delle tecniche di vendita e che includono elementi ad esempio del price management e del marketing, che ne fanno un soggetto sinergico e integrato con tutte le specificità dell azienda per cui lavora; - padroneggia elementi della gestione contrattualistica, dei correlati aspetti legali e fiscali, dell ottimizzazione dell uso delle nuove tecnologie e di una serie di altre conoscenze che lo rendono una sorta di consultant per il portafoglio clienti affidatogli, prima ancora che venditore, incrementandone la capacità di fidelizzazione; - è in grado di percepire e valutare, in un ottica economica globale, le nuove opportunità che l evoluzione del mercato fornisce fungendo da qualificata antenna per la raccolta di dati strumentali allo sviluppo dell azienda per cui lavora. r) Organizzazione del Corso Il corso si svolge in lingua: italiana Frequenza settimanale full-time Frequenza settimanale part-time Frequenza fine settimana Altro (specificare) Pagina 5 di 9 Note ORE E CFU 16 ORE CFU Lezioni frontali e esercitazioni e/o laboratori Stage Prova finale 18 (attività individuale per la preparazione-solo CFU) - 2 Totale s) Prove di verifica del corso Prove di verifica intermedie: 19 Sì No Note: Prova finale (obbligatoria): Tipo verifica Prova scritta Prova orale Tipo verifica Prova scritta Prova orale Valutazione 20 Voto in trentesimi Giudizio di approvazione Note: Esposizione del project work t) Obblighi di frequenza La frequenza da parte degli iscritti alle attività del corso è obbligatoria. Per l acquisizione dell attestazione finale è richiesta la presenza per almeno il 75% delle ore del corso. Il Comitato di coordinamento stabilisce la percentuale di frequenza obbligatoria per ciascuna attività. u) Titoli di studio richiesti per l ammissione: Laurea triennale TUTTE Numero classe Denominazione Laurea specialistica/magistrale TUTTE Numero classe Denominazione Laurea con ordinamento previgente al D.M. 509/99 TUTTE Denominazione Diploma universitario 21 I seguenti: Denominazione Triennali Pagina 6 di 9 Altri titoli di studio equiparati 22 Denominazione Titoli o requisiti preferenziali BUONA CONOSCENZA DELLA LINGUA INGLESE v) Selezione Tipologia delle prove di ammissione 23 Prova scritta, colloquio Titoli valutabili (tipo e punteggio) Titolo di laurea (voto finale) fino a un massimo di 10 punti Valutazione Curriculum e titoli, votazione prova scritta, Criteri di valutazione colloquio motivazionale, verifica conoscenza lingua inglese Votazione espressa in altro-specificare sessantesimi Valutazione del Curriculum vitae et studiorum: Valutazione dei titoli: Prova scritta: Colloquio: Punteggio per voce Altro: Totale Data/e 13 marzo 2013 Sede Università degli Studi di Milano-Bicocca Riconoscimento di crediti oltre a quelli richiesti per l ammissione 24 w) Uditori 25 SI NO Posti disponibili Quota di partecipazione Requisiti di accesso Modalità di selezione x) Insegnamenti singoli 26 (solo per i master) SI NO Posti disponibili Quota di partecipazione 27 Pagina 7 di 9 Requisiti di accesso 28 Modalità di selezione y) Comitato di Coordinamento 29 Nome e cognome Interno Ateneo Settore scientificodisciplinare (interni) Ente/Azienda di appartenenza (esterni) Qualifica Presidente (Proponente e Direttore del corso) Ugo Arrigo Sì SECS-P/03 Prof. Associato Coordinatore 30 Ugo Arrigo SECS-P/03 Prof. Associato Componenti Angelo Di Gregorio SECS-P/08 Prof. Ordinario Anna Marzanati IUS/09 Prof. Ordinario Alessandro Capocchi SECS-P/07 Prof. Associato Fausto Fronzoni SECS-P/08 Prof. Associato Laura Gavinelli SECS-P/08 Ricercatore Andrea Giuricin Istituto Bruno Leoni Modulo composto da 3 sezioni: 1. Proposta di attivazione 2. Regolamento didattico (comprensivo di piano didattico) 3. Piano finanziario 31 Le sezioni 1 e 2 della presente proposta saranno pubblicate sul sito web dell Ateneo dopo l approvazione degli Organi di governo. Data 27/09/2012 Firma del proponente del corso Pagina 8 di 9 NOTE PER LA COMPILAZIONE 1 Ai sensi del vigente Regolamento per l attivazione di master universitari, di corsi di perfezionamento, di formazione finalizzata e di servizi didattici integrativi dell Università degli Studi di Milano Bicocca, emanato con Decreto Rettorale n del 13 gennaio Specificare se corso post-diploma, post-laurea, progetto di formazione FSE (indicare bando di riferimento), ecc. 3 E il numero degli allievi ammissibili al corso, tale da garantire la qualità dell attività didattica. E possibile altresì prevedere un numero definito di posti riservati a studenti stranieri. 4 E' il numero di allievi immatricolati al di sotto del quale il corso non sarà attivato e sulla base del quale viene predisposto il piano finanziario. 5 Il contributo va versato all immatricolazione in unica soluzione. L importo minimo del contributo di iscrizione è stabilito annualmente dagli Organi di Governo dell Ateneo. 6 Se si utilizzano sedi esterne è obbligatorio compilare la tabella sottostante (punto i). 7 Per i corsi di area medica va allegata alla proposta l autorizzazione della direzione generale delle aziende o delle strutture ospedaliere pubbliche o private allo svolgimento da parte degli allievi di tutte le attività cliniche, diagnostiche e strumentali, anche su pazienti, previste dal corso. 8 Se esterne all Ateneo, è necessario stipulare apposita convenzione. Inserire i dati nella tabella sottostante. 9 Da riportare nel piano finanziario. 10 La scelta del soggetto esterno (contraente) cui affidare la collaborazione deve essere specificamente motivata con riferimento alle particolari competenze. 11 Da riportare nel piano finanziario. 12 Allegare alla proposta un elenco dei possibili finanziatori e degli importi (anche se non definitivi), da definirsi comunque prima della pubblicazione del bando. 13 Se l importo disponibile è già definito è da compilare la sezione tipo di agevolazione. 14 L indicazione precisa dei criteri di assegnazione è obbligatoria, anche in mancanza dei definitivi importi disponibili. 15 Qualora una precedente edizione non sia stata avviata per mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti, è richiesto al proponente di motivare la riproposizione del corso. 16 V. Piano didattico. 17 Obbligatorio per i Master Universitari. 18 La prova finale può rilasciare CFU solo se sono previste anche le prove intermedie (di norma solo per i master universitari). 19 Per i Master Universitari le prove di verifica intermedie, suddivise per insegnamento, sono obbligatorie. Per i Corsi di perfezionamento e le altre tipologie formative di norma le prove di verifica intermedie non sono previste. 20 Le prove di verifica intermedie possono dare luogo a votazione in trentesimi o a un semplice giudizio di approvazione (specificare sulla tabella piano didattico ). Qualora si intenda assegnare premi di studio sulla base dei risultati conseguiti nel corso, le prove di verifica intermedie devono sempre dare luogo a votazione. 21 Non ammissibili per i master (salvo specifiche normative per particolari categorie professionali). 22 Es. Diplomi AFAM, Diplomi ISEF, Diplomi professioni sanitarie (specificare quali), assistenti sociali, ecc. 23 Specificare se è previsto colloquio, prova scritta o altro (sempre in presenza) o se sarà effettuata solo la valutazione del c.v. e dei titoli. 24 Indicare le procedure e i criteri per l'eventuale riconoscimento da parte del Comitato di coordinamento di crediti in ingresso oltre quelli previsti dal titolo di ammissione. 25 E possibile prevedere la presenza di uditori (non più del 20% dei posti disponibili) senza obbligo di stage, ai quali, al termine del corso, potrà essere rilasciato un attestato di partecipazione senza il riconoscimento dei CFU. 26 E possibile prevedere l iscrizione a singoli insegnamenti (non più del 20% dei posti disponibili). Al termine, previo superamento delle relative verifiche, sarà rilasciata regolare attestazione, comprensiva dell indicazione dei CFU acquisiti. È consentita l iscrizione solo ad insegnamenti teorici che non prevedano attività cliniche, diagnostiche e strumentali su pazienti. 27 La quota di iscrizione per singoli insegnamenti è stabilita sulla base del numero di CFU. Il Consiglio di Amministrazione stabilisce annualmente il contributo minimo previsto per ciascun CFU rilasciato. 28 Possono iscriversi solo persone aventi il titolo necessario per l accesso a un master universitario dello stesso livello. 29 Almeno sei componenti per i Master e almeno tre negli altri casi, almeno la metà dei quali docenti interni di ruolo, con specifica competenza nel settore considerato. 30 L attività di coordinamento del corso può essere svolta esclusivamente da un Coordinatore nominato tra i componenti del Comitato di coordinamento. L individuazione di tale figura è obbligatoria solo se è prevista attività di coordinamento nel piano finanziario. 31 Redatto sulla base del numero minimo di allievi. Pagina 9 di 9 Ragione Sociale del soggetto ospitante Indirizzo sede legale Nominativo del referente aziendale Indirizzo del referente aziendale N. telefono del referente aziendale AIR ITALY S.P.A. C.so Sempione 111, Gallarate (VA) Giuseppe Gentile Lucia Landini AIR PARTNER S.R.L. Via Valtellina 67, Milano(MI) Alessio Altamura Arianna Longhi AIRPLUS INTERNATIONAL S.R.L. Via della salute 14/2, Bologna (BO) Daniele Laschet - Ombretta Di Marco ALIDAYS S.P.A. Via P. Colletta 39, Milano (MI) Daniele Catania AMADEUS ITALIA S.P.A. Via Morimondo 26, Milano (MI) Fabio Lazzerini Monica Bignami ASSITUR S.R.L. P.za Risorgimento 5, Brescia (BS) Maurizio Mantovani Chiara Milani ND 1 BREVIVET S.P.A. Via A. Monti 29, Giovanni Lodrini Giovanni Ciraci CARREBLU S.R.L. Via Bricherasio 5, Torino (TO) Gabriella Piazza Cristina Bava CONDOR S.R.L. S.Cons. Rimini RSM 5lc Rimini (RN) Corrado Munarin Federico Scibilia ERV AG Via Wasghinton 70, Milano (MI) Renato Zotti I VIAGGI DEL TOGHIRO S.R.L. Via F. Pozzo 21/6, Genova (GE) Annamaria Tondi Caterina Calci IL GABBIANO LIVINGSTON S.R.L. Via G. Ricordi 21, Milano (MI) Andrea Guerra IL TUCANO VIAGGI S.R.L. P.za Solferino 20, Torino (TO) Willy Fassio Rossana Mensa INCOMING ITALIA CONSORZIO Via Mirabello 15, Bardolino (VR) Oswald Stocker ND 1 ITALTURIST S.R.L. Via Croce Rossa, Padova (PD) Franju Ljuljdjuraj PARKINGO DI REPARK S.R.L. Strada Prov.52 5, Vizzola Ticino (VA) Giuliano Rovelli - Silvio Cavallo MAGGIORE RENT S.P.A. Via Di Tor Cervara 225, Roma (RM) Samantha Marani MAREVERO DAMARE S.R.L. Via Richard 7, Milano (MI) Marco Bocchieri MASTER EXPLORER S.R.L. Via P. Petroni 5, Bari (BA) Gaetano Catacchio Nicola Perrelli ND 1 PHONE & GO S.P.A. Via Galvani 15, Pistoia (PT) Luca Battistini PRESS TOURS S.P.A. Via G. da Procida 35/1, Milano (MI) Graziella Jenna Fabio Landini ND 1 ROYAL CARIBBEAN CRUISES LIMITED P.za Borgo Pila 39 T. B, Genova (GE) Gianni Rotondo RUSCONI VIAGGI S.P.A. Via Dante Alighieri 28, Lecco (LC) Eliseo Rusconi Ettore Rusconi TOURS SERVICE S.R.L. Via Salaria 452, Roma (RM) Roberto Camponeschi TRAVELPLAN ITALIA S.R.L. Via G. Leopardi 1, Milano (MI) Ezio Limonta TRAWEL S.P.A. Via Civerchio 4, Milano (MI) Maria Zaccone UVET VIAGGI TURISMO S.P.A. Via A. Binda 21, Milano (MI) Luca Patané Chiara Calabrese VALTUR S.P.A. Via Inverigo 2, Milano (MI) Paola Ciralante ND 1 WSC S.R.L. Via Torino 118/I, Settimo Torinese (TO) Damiano Malerba Olivia Tarulli
Search Related
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks