Please download to get full document.

View again

of 11
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

DESCRIZIONE DELL'INTERVENTO E CRITERI DELLE SCELTE PROGETTUALI

Category:

Mobile

Publish on:

Views: 5 | Pages: 11

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
INDICE 1. PREMESSA 2. DESCRIZIONE DELL'INTERVENTO E CRITERI DELLE SCELTE PROGETTUALI 3. SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE 4. LAVORI DA EFFETTUARE 5. FATTIBILITA' DELL'INTERVENTO a) Compatibilità
Transcript
INDICE 1. PREMESSA 2. DESCRIZIONE DELL'INTERVENTO E CRITERI DELLE SCELTE PROGETTUALI 3. SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE 4. LAVORI DA EFFETTUARE 5. FATTIBILITA' DELL'INTERVENTO a) Compatibilità con le previsioni di PRG b) Vincoli c) Verde pubblico 6. DISPONIBILITA DELLE AREE 7. FINANZIAMENTO, CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA E QUADRO ECONOMICO 8. TEMPI E FASI DI ESECUZIONE 9. NORMATIVA DI RIFERIMENTO 10. ELENCO ELABORATI DI PROGETTO 1. PREMESSA Nell'ottica della sistemazione e riqualificazione delle strade, intese come insieme di carreggiate, spartitraffico, banchine, marciapiedi, piste ciclabili e di fasce di connessione verdi (vedi art delle NTA del PRG vigente), è intenzione dell'amministrazione Comunale procedere alla manutenzione straordinaria di via lungofoglia Caboto, arteria cittadina interessata da elevato traffico urbano, anche pesante, con contestuale individuazione di un percorso ciclabile protetto a margine della strada, lungo l'argine sinistro del fiume Foglia. Il suddetto percorso ciclabile è stato oggetto del bando di ricerca di sponsor (CUP D77H CIG: EA) per il quale la ditta IFI S.p.A. è risultata aggiudicatrice per la progettazione definitiva-esecutiva e dell esecuzione dei lavori come da determina dirigenziale n del 29/11/2013, esecutiva dal 19/12/2013. La ditta IFI S.p.A. come stabilito dal suddetto bando di gara ha acquisito i pareri e le autorizzazioni necessarie per l approvazione del progetto definitivo-esecutivo. Il Piano generale del traffico urbano (PGTU) del Comune di Pesaro, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 97 del 03/06/2003, mira infatti ad una generale riqualificazione delle arterie stradali in funzione degli utenti deboli della strada, alla diminuzione dell inquinamento acustico ed atmosferico, alla riduzione dell incidentalità e infine alla riscoperta della funzione sociale della strada. Con riferimento al D.M. n. 557 del 30/11/1999 Regolamento recante le norme per la definizione delle caratteristiche tecniche delle piste ciclabili, possiamo individuare le seguenti finalità e criteri di progettazione da considerare nella definizione di un itinerario ciclabile: a) favorire e promuovere un elevato grado di mobilità ciclistica e pedonale, alternativa all uso dei veicoli a motore nelle aree urbane e nei collegamenti con il territorio contermine, con preminente riferimento alla mobilità lavorativa, scolastica e turistica; b) puntare all attrattività, alla continuità ed alla riconoscibilità dell itinerario ciclabile, privilegiando i percorsi più brevi, diretti e sicuri; c) valutare la redditività dell investimento con riferimento all utenza reale; d) verificare l oggettiva fattibilità ed il reale utilizzo degli itinerari ciclabili da parte dell utenza, secondo le diverse fasce d età ed esigenze, per le quali è necessario siano verificate ed ottenute favorevoli condizioni anche plano-altimetriche dei percorsi. L intervento in oggetto rientra nelle previsioni del Piano Regolatore Generale del Comune di Pesaro e del Piano della Rete degli Itinerari Ciclabili del Comune di Pesaro, approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 152 del 13/11/2012. 2. DESCRIZIONE DELL'INTERVENTO E CRITERI DELLE SCELTE PROGETTUALI Il tratto di strada di via Caboto, che va dalla rotatoria del ponte di Soria fino al civico 22 è caratterizzato da una carreggiata di larghezza media di circa 6,50 metri, con 2 corsie a doppio senso di marcia; la strada è alberata su entrambi i lati e costeggia l'argine sinistro del fiume Foglia. Su tale tratto di strada, di lunghezza pari a circa 415 metri, è previsto da parte dell Amministrazione Comunale il rifacimento del manto bituminoso, con riprofilatura delle pendenze e revisione delle caditoie, ed eventuale bonifica del sottofondo stradale laddove risultasse necessario. Viste le dimensioni stradali minime ricavabili dalla carreggiata per le due corsie e le relative banchine, in considerazione anche dell'importanza che ha la strada in ambito urbano e della quantità e tipologia di traffico che la percorre, risulta impossibile ricavare sulla carreggiata esistente un percorso ciclabile. Il percorso ciclabile oggetto d intervento da parte dello sponsor verrà infatti ricavato a margine della banchina stradale esistente; in particolare verrà ricavato sull'argine sinistro del fiume Foglia, per un duplice motivo: è esente da intersezioni stradali e di conseguenza più sicuro, si trova sostanzialmente in quota con la strada esistente. Tale percorso ciclabile della lunghezza complessiva di circa 430 metri, è composto da un primo tratto lungo circa 50 metri, che va dal marciapiede esistente nel primo tratto di via Caboto ed insiste parte sulla banchina stradale e parte sulla scarpata stradale, ed ha una larghezza di metri 2,60. Questa parte, che interessa la scarpata stradale, verrà consolidata con l impiego di terre rinforzate. La pista quindi prosegue con una larghezza di circa 2,70 metri, regolarizzando la quota, nei punti di abbassamento, alle quote più alte e salvaguardando il più possibile sia le alberature lungo la via Caboto che la siepe verso il fiume. L ultimo tratto di circa 52 metri nei pressi della rotatoria prevede un allargamento del marciapiede esistente portandolo ad una larghezza di 2,60 metri. La pavimentazione del percorso sarà in conglomerato bituminoso, materiale che garantisce una rugosità del manto, una garanzia di durata, un mantenimento delle caratteristiche e un costo limitato di manutenzione. Per quanto riguarda l impianto di pubblica illuminazione del percorso ciclabile viene prevista solo la predisposizione di canalizzazione per tutto il tratto di circa 430 metri e la posa in opera di basamenti di sostegno e dei relativi pozzetti per l inserimento dei pali ogni 15,00 metri circa. Detta canalizzazione sarà posizionata nel lato in adiacenza alla via Caboto in modo da limitare gli scavi lungo l argine e mantenere il più possibile inalterate le caratteristiche dello stesso. Il tratto di percorso ciclabile che viene ricavato a margine di via Caboto, della lunghezza di circa 430 metri, permetterà di completare una parte del collegamento tra il percorso esistente sull argine del fiume Foglia a monte del Ponte Vecchio ed il tratto lungo l argine di via delle Nazioni, mettendo in relazione due ambienti ricchi dal punto di vista naturale, da vivere nelle diverse ore della giornata, da diverse tipologie di utenti e per variegate finalità, oltre che essere una fondamentale via di comunicazione di tipo sostenibile. Rientrando all interno del piano della rete degli itinerari ciclabili il percorso è perfettamente inserito all interno di un sistema complessivo finalizzato a migliorare le interazioni tra i quartieri della città all interno di un processo complessivo di miglioramento della sicurezza. 3. SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE L intervento in oggetto potrà permettere a tutte le categorie di utenti di utilizzare l argine del fiume, in adiacenza alla via Caboto, anche grazie al fatto che l itinerario ciclabile è accessibile anche alle utenze più deboli e non presenta disassamenti verticali. Il percorso ciclabile è caratterizzato da una pendenza longitudinale media, in tutti i tratti sommitali dell argine, che non supera il 2%. 4. LAVORI DA EFFETTUARE Il percorso ciclabile, che si sviluppa per una lunghezza di circa 430 metri, avrà una larghezza minima di 2,50 metri ed una massima di 2,70 metri. In particolare, la sezione tipo sarà composta da una fondazione di circa 20 cm di misto granulare stabilizzato 0-70 (spessore variabile per regolarizzare altimetricamente l'andamento del profilo longitudinale del percorso), da un sottofondo di 15 cm di misto granulare stabilizzato 0-25 e da una pavimentazione di spessore 7 cm in conglomerato bituminoso tipo binder chiuso. Tra il terreno naturale ed il pacchetto stradale sarà inserito un telo geotessile anticontaminante per evitare la dispersione della parte più fine del misto granulare stabilizzato e contrastare la risalita di vegetazione dal terreno di fondazione. I lavori consisteranno nel realizzare uno scavo a sezione obbligata di profondità non inferiore a 30 cm, con larghezza variabile da 2,60 a 3,00 metri, e nella realizzazione del pacchetto stradale come sopra descritto. Verrà predisposto un parapetto di protezione nelle parti in scarpata, in special modo dove viene realizzata la scarpata con terre rinforzate. In corrispondenza dell'innesto in rotatoria la via Caboto viene ridefinita con lo spostamento dell'aiuola al centro della carreggiata e di quella sul lato opposto del marciapiede per consentire l'allargamento del marciapiede esistente, che determinerà anche lo spostamento di un palo della pubblica illuminazione. Sarà inoltre predisposta la segnaletica verticale ed orizzontale. 5. FATTIBILITA' DELL'INTERVENTO a) Compatibilità con le previsioni di PRG - Intervento percorso ciclabile: Zona: B Subsistema: V1 Intervento di trasformazione urbanistica: Unità minima di intervento: Modalità di attuazione: PA Destinazione d'uso: Pz Progetto di suolo: apv - area pavimentata Zona: B Subsistema: V1 Destinazione d'uso: Pz Progetto di suolo: apv - area pavimentata Zona: F Subsistema: V1 Schema direttore: 3 Progetto di suolo: pa - prato arborato Zona: F Subsistema: V1 Schema direttore: 3 Progetto di suolo: ase - area semipermeabile Zona: F Subsistema: V1 Schema direttore: 3 Progetto di suolo: fr - fascia ripariale Nel primo tratto, per una lunghezza di circa 70 metri, il tracciato del percorso ciclabile ricade all'interno del Piano Attuativo (PA 0.307), in cui sono ammessi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Dal confine del piano suddetto fino al ponte di Soria il PRG individua un percorso ciclopedonale con superficie pavimentata; ai sensi dell'art delle NTA del PRG vigente comma 4 sono prescrittivi i recapiti iniziali e finali del percorso, mentre risulta indicativo il tracciato. Il percorso ciclabile è ricavato a margine della carreggiata stradale sulla sommità dell'argine; in particolare, l articolo delle NTA del PRG vigente prevede l ammissione di percorsi ciclabili sulla testa delle arginature fluviali previa verifica dell esistenza di una sezione utile pari a 4 m. In caso di sezione utile inferiore dovranno essere previsti appositi elementi di protezione. b) Vincoli Nazionali: AVN13 - ZPS Zone di Protezione Speciale - DGR n del Geologici: BVE04 - PAI Marche - AREE CON RISCHIO DI ESONDAZIONE R4 BVG03 - AMPLIFICAZIONE SISMICA MEDIA BVG04 - AMPLIFICAZIONE SISMICA ALTA BVI02 - VULNERABILITA' IDROGEOLOGICA MEDIA BVI03 - VULNERABILITA' IDROGEOLOGICA ALTA PPAR: CVP32 - Aree naturali non boscate (art.80) CVP35 Vegetazione ripariale (art.79) c) Verde pubblico L intervento in oggetto, di natura pubblica, ricade nell ambito di applicazione del Regolamento Comunale del Verde Urbano Pubblico e Privato, approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 42 del 07/05/2007. Si prevede l abbattimento di alcune essenze arboree poste sull argine sinistro del fiume Foglia lungo via Caboto, come individuato nelle tavole di progetto. Per quanto sopra esposto si è ottenuto il parere favorevole dell Aspes S.p.A-Servizio Verde Urbano (Prot. n. 118/2014) nonché l autorizzazione all abbattimento di piante tutelate pubbliche n. 130/ DISPONIBILITA DELLE AREE Le aree interessate dall intervento sono in parte di proprietà comunale, in parte sono del Demanio patrimoniale dello Stato, ed in minima parte di proprietà privata. Per quanto riguarda l'area di proprietà demaniale, individuata al catasto terreni al Foglio 19 di Pesaro, mappale 2202/parte (2.062 mq circa) è stato stipulato contratto di locazione presso l Agenzia del Demanio- Direzione Regionale Marche in Ancona, Rep. 103 del 28/11/2013, Prot.n del 03/12/2013, per il terreno che sarà occupato dal percorso ciclabile, con L Amministrazione Comunale di Pesaro. Per quanto riguarda invece l area di circa 30 mq, individuata al catasto terreni al Foglio 19 di Pesaro, mappale 2203/parte, che insiste su proprietà privata della ditta AMK S.R.L., la ditta proprietaria ha dato la disponibilità alla cessione gratuita per la realizzazione del percorso, mediante la sottoscrizione di un verbale provvisorio di consegna delle aree all'amministrazione Comunale, a cui seguirà un contratto di comodato d'uso gratuito. 7. FINANZIAMENTO, CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA E QUADRO ECONOMICO Nel programma triennale dei LL.PP e nell elenco annuale 2013, approvati con deliberazione di C.C. n. 66 del , è previsto l'intervento di realizzazione pista ciclabile lungofoglia via Caboto, dell importo pari ad ,00 da finanziarsi mediante ricorso a sponsorizzazione privata. Il calcolo dei costi di realizzazione dell intervento è stato effettuato attraverso computo estimativo del progetto definitivo-esecutivo delle varie voci di lavorazione a cui sono stati applicati i prezzi del prezziario regionale Marche per l'anno 2013. Quadro economico di progetto definitivo esecutivo A) Importo lavori a base d'asta A) Percorso ciclabile ,91 B) Costi per la sicurezza B1) Costi della Sicurezza Inclusi nelle lavorazioni (CSI) 1.678,22 B2) Costi della Sicurezza Aggiuntiva (CSA) 1.322,98 Sommano Costi Complessivi della Sicurezza (CCS) 3.001,20 Importo totale lavori ,11 C) Somme a disposizione dell'amministrazione C1) I.V.A. 22% su importo lavori ,08 C3) Spese tecniche: Progettazione, direzione lavori, sicurezza, ecc. (compreso contributo 4%) - percorso ciclabile 8.840,00 C4) IVA 22% su spese tecniche 1.944,80 C6) Imprevisti, eventuali lavori in economia (compreso IVA) 2.241,01 Sommano a disposizione dell'amministrazione ,89 Totale Generale (A+B+C) ,00 L'importo totale di quadro economico pari ad ,00 ricomprende la somma di ,00 prevista nel bilancio 2013 all'intervento Capitolo 2032, da finanziarsi mediante ricorso a sponsorizzazione privata, ai sensi dell'art. 26 del D.Lgs 163/06, oltre all IVA di legge, non prevista nel bilancio 2013, per la quale si procederà, con deliberazione consiliare, ad approvare apposita variazione di bilancio. 8. TEMPI E FASI DI ESECUZIONE La durata complessiva dei lavori per la realizzazione del percorso ciclabile è prevista in 90 giorni naturali e consecutivi dalla consegna dell area come da Bando di sponsorizzazione. 9. NORMATIVA DI RIFERIMENTO - Decreto Legislativo 12 aprile 2006 n. 163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE e s.m.i.; - Regolamento di esecuzione ed attuazione del D.Lgs. 163/2006 approvato con D.P.R. 5 ottobre 2010 n. 207 e s.m.i.; - Capitolato Generale di Appalto per le opere pubbliche, approvato con D.M. 19 aprile 2000, n. 145 così come modificato dal D.P.R. n. 207/2010; - Decreto 5 novembre 2001, n del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade, modificato con Decreto 22 aprile 2004; - Decreto 19 aprile 2006 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle intersezioni stradali ; - Decreto 30 novembre 1999, n. 557 del Ministero dei Lavori Pubblici Regolamento recante norme per la definizione delle caratteristiche tecniche delle piste ciclabili ; - Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n. 285 Nuovo codice della strada ; - Decreto 16 dicembre 1992 n. 495 del Presidente della Repubblica Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada ; - Decreto 14 giugno 1989, n. 236 del Ministero dei Lavori Pubblici Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche ; - Decreto 24 luglio 1996 n. 503 del Presidente della Repubblica Regolamento recante norme per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici ; - Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 Attuazione dell articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro ; - Legge Regione Marche 18 novembre 2008 n. 33 Norme in materia di costi per la prevenzione degli infortuni e la tutela della salute nei cantieri temporanei o mobili ; - Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro ; - Regolamento del verde urbano pubblico e privato del Comune di Pesaro approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 42 del 07/05/2007; - PRG vigente del Comune di Pesaro approvato con delibera di Consiglio Provinciale n. 135 del 15/12/2003; - Piano generale del traffico urbano (PGTU) del Comune di Pesaro approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 97 del 03/06/2003; - Piano della Rete degli Itinerari Ciclabili del Comune di Pesaro, approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 152 del 13/11/2012. 10.ELENCO ELABORATI DI PROGETTO Elaborati di testo: R1 - Relazione tecnico-illustrativa e quadro economico; R2 - Capitolato Speciale di Appalto; R3 - Elenco dei prezzi unitari; R4 - Computo metrico estimativo; R4.1 - Stima incidenza della manodopera R5 R6 R7 R8 - Quadro economico; - Cronoprogramma dei lavori; - Piano di sicurezza e di coordinamento; - Piano di Manutenzione. Elaborati grafici: Tav. A1 Inquadramento generale dell intervento - stralcio P. R.G. stralcio estratto catastale - vincoli; Tav. A2 Rilievo fotografico; Tav. A3.1 Planimetria dello stato di fatto - rilievo plano altimetrico; Tav. A3.2 Planimetria dello stato di fatto - rilievo plano altimetrico; Tav. A3.3 Planimetria dello stato di fatto - rilievo plano altimetrico; Tav. A4.1 Planimetria di progetto; Tav. A4.2 Planimetria di progetto; Tav. A4.3 Planimetria di progetto; Tav. A5.1 Piante e Sezioni Particolari esecutivi; Tav. A5.2 Piante e Sezioni Particolari esecutivi.
Search Related
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks