Please download to get full document.

View again

of 5
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

Direzione Commercio, Lavoro, Innovazione e Sistema Informativo /027 Area Sistema Informativo CT 4 CITTÀ DI TORINO

Category:

Career

Publish on:

Views: 6 | Pages: 5

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
Direzione Commercio, Lavoro, Innovazione e Sistema Informativo /027 Area Sistema Informativo CT 4 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 1 aprile 2014 Convocata la Giunta presieduta
Transcript
Direzione Commercio, Lavoro, Innovazione e Sistema Informativo /027 Area Sistema Informativo CT 4 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 1 aprile 2014 Convocata la Giunta presieduta dall Assessore Gianguido PASSONI, sono presenti gli Assessori: Ilda CURTI Enzo LAVOLTA Stefano LO RUSSO Claudio LUBATTI Domenico MANGONE Giuliana TEDESCO Assenti per giustificati motivi, oltre il Sindaco Piero Franco Rodolfo FASSINO e il Vicesindaco Elide TISI, gli Assessori: Maurizio BRACCIALARGHE - Stefano GALLO - Mariagrazia PELLERINO. Con l assistenza del Segretario Generale Mauro PENASSO. OGGETTO: APPROVAZIONE COOPERAZIONE TRA COMUNE DI MILANO E CITTÀ DI TORINO PER LA CESSIONE IN RIUSO A TITOLO GRATUITO DELLA PIATTAFORMA SISA (SISTEMA INFORMATIVO PER I SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI). CONVENZIONE ATTUATIVAQ IN ESECUZIONE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE /27. /027 2 Proposta dell'assessore Gallo. Con deliberazione del Consiglio Comunale (mecc /073) del 17 dicembre 2007 avente ad oggetto: Convenzione tra il Comune di Torino e altre Amministrazioni Pubbliche per la cooperazione in materia di servizi informatici veniva approvato uno schema di convenzione tipo tra il Comune di Torino e le altre Amministrazioni Pubbliche per la cooperazione in materia di servizi informativi, demandando a successivi provvedimenti della Giunta Comunale l approvazione delle singole cooperazioni tra la Città di Torino e le Amministrazioni di volta in volta interessate nelle diverse aree di competenza. Con deliberazione (mecc /027) del 7 marzo 2012 esecutiva dal 20 marzo 2012, si approvava il protocollo di intesa tra la Città di Torino e la Città di Milano per la cooperazione volta allo sviluppo di iniziative di semplificazione amministrativa e di potenziamento della Società dell Informazione. Il Comune di Milano e la Città di Torino riconoscono nella collaborazione tra Enti Pubblici uno strumento per promuovere il miglioramento dei processi amministrativi e della qualità dei servizi offerti, garantendo al contempo il contenimento dei costi dell innovazione attraverso l adozione di soluzioni comuni, in coerenza con la strategia di ammodernamento della Pubblica Amministrazione indicata dal Governo di concerto con le Regioni, le Province Autonome e gli Enti Locali. In data 28 giugno 2012 il Comune di Milano e la Città di Torino, nelle persone dei rispettivi Sindaci, dott. Giuliano Pisapia e Dott. Piero Franco Rodolfo Fassino hanno sottoscritto il protocollo d intesa, precedentemente approvato, tra le due città per la cooperazione volta allo sviluppo di iniziative di semplificazione amministrativa e di potenziamento della società dell informazione. Il Codice dell Amministrazione Digitale (CAD) specifica che le pubbliche amministrazioni che siano titolari o abbiano la piena disponibilità di programmi informatici realizzati su specifiche indicazioni del committente pubblico, hanno l obbligo di darli in formato sorgente, completi della documentazione disponibile, in uso gratuito ad altre pubbliche amministrazioni che li richiedono e che intendano adattarli alle proprie esigenze, salvo motivate ragioni (art. 69 del Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n.82, aggiornato con successivo Decreto Legislativo n. 235/2010). Il Codice per l'amministrazione Digitale (D.Lgs. 82/2005) pone la collaborazione inter-ente al centro della revisione in termini di efficienza del funzionamento della macchina pubblica: dalla cooperazione inter-ente deriva il coordinamento degli investimenti in innovazione e la loro razionalizzazione attraverso il riuso dei sistemi informativi già realizzati, la definizione di standard in grado di garantire l'interoperabilità dei sistemi, l'integrazione dei procedimenti ed una migliore fruibilità dei servizi da parte dell'utenza finale. Il Comune di Milano ha deciso di intervenire sull attuale sistema informativo /027 3 socio-sanitario - SISS - per favorire una integrazione dei processi basata sulla centralità dell assistito e del nucleo familiare di appartenenza, sulla condivisione delle informazioni come supporto alle decisioni assistenziali e come punto di partenza per la definizione di obiettivi e strategie di programmazione socio assistenziale. La Direzione Centrale Sistemi Informativi e Agenda Digitale del Comune di Milano di concerto con la Direzione Centrale Politiche Sociali e Cultura della Salute ha condotto uno scouting sul mercato e presso altre Pubbliche Amministrazioni locali con l intento di conoscere la piattaforma gestionali ad uso dei servizi socio-assistenziali. Come risultato di tale analisi, il Comune di Milano ha ritenuto di riutilizzare e personalizzare sulla base delle proprie esigenze la piattaforma SISA in uso preso la Città di Torino. Il Comune di Milano dichiara infatti di ben conoscere il Software, i codici sorgente e le relative specifiche tecniche e funzionali e di ritenere, sulla base di tali verifiche, detto Software idoneo a soddisfare le proprie esigenze, anche tenuto conto delle personalizzazioni che si rendono necessarie, sollevando quindi Città di Torino e il fornitore software di Città di Torino da qualsiasi responsabilità per eventuali danni diretti e indiretti, materiali e immateriali che lo stesso Comune di Milano, o i terzi, dovessero subire per l utilizzo di quanto forma oggetto del presente accordo. La piattaforma SISA andrà personalizzata per soddisfare le diverse esigenze legate a diversità organizzative e di processo tra le due Amministrazioni. Il Comune di Milano, in seguito alle verifiche tecniche, funzionali, organizzative ed economiche necessarie, ben conosce il programma oggetto di riuso e le specifiche tecniche e funzionali e lo ritiene idoneo a soddisfare le proprie esigenze, anche tenuto conto delle personalizzazioni che si renderanno necessarie e che saranno a totale carico del medesimo. Nell ambito dello scambio con il Comune di Milano il soggetto attuatore del servizio sarà il C.S.I. Piemonte con il quale la Città ha un rapporto convenzionale per la gestione del sistema informativo approvata con deliberazione della Giunta Comunale dell 11 giugno 2013 (mecc /027). Il Comune di Milano si impegna a corrispondere una somma pari ai costi sostenuti dalla Città di Torino fino ad un massimo di Euro ,00. Le due Amministrazioni considerano questo percorso come il più promettente e vantaggioso sia sotto il profilo economico, che sotto il profilo di standardizzazione dell analisi funzionale e di formulazione dei requisiti. La presente convenzione ha validità dalla data di sottoscrizione e fino alla scadenza della validità del Protocollo d Intesa citato. Tutto ciò premesso, LA GIUNTA COMUNALE Visto che ai sensi dell art. 48 del Testo Unico delle leggi sull Ordinamento degli Enti /027 4 Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, la Giunta compie tutti gli atti rientranti, ai sensi dell art. 107, commi 1 e 2 del medesimo Testo Unico, nelle funzioni degli organi di governo che non siano riservati dalla Legge al Consiglio Comunale e che non ricadano nelle competenze, previste dalle leggi o dallo Statuto, del Sindaco o degli organi di decentramento; Dato atto che i pareri di cui all art. 49 del suddetto Testo Unico sono: favorevole sulla regolarità tecnica; favorevole sulla regolarità contabile; Con voti unanimi, espressi in forma palese; D E L I B E R A Per le motivazioni espresse in narrativa e qui richiamate: 1) di approvare la cooperazione avente ad oggetto la concessione del diritto di riuso da parte della Città di Torino al Comune di Milano del sistema informativo per i servizi socio-assistenziali (piattaforma SISA) con tutti gli sviluppi e le personalizzazioni già realizzate dalla Città di Torino e ha come finalità la condivisione delle competenze e degli investimenti a carico delle parti, disciplinata nella convenzione attuativa allegata (all. 1) in esecuzione della deliberazione del Consiglio Comunale del 20 novembre 2007 (mecc /27); 2) di demandare al direttore Sandro Golzio la sottoscrizione della presente Convenzione attuativa e dei successivi provvedimenti che si renderanno necessari; 3) di dare atto che: - ai sensi della circolare prot del 26 novembre 2012 il presente provvedimento non comporta oneri di utenza; - ai sensi della circolare prot del 19 dicembre 2012 il presente provvedimento è conforme alle disposizioni in materia di valutazione di impatto economico, come risulta dal documento allegato (all. 2); 4) di dichiarare, attesa l urgenza, in conformità del distinto voto palese ed unanime, il presente provvedimento immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, 4 comma, del Testo Unico approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n L Assessore ai Servizi Civici, Sistemi Informativi, Sport e Tempo Libero Stefano Gallo /027 5 Si esprime parere favorevole sulla regolarità tecnica. Il Dirigente di Area Gianni Giacone Si esprime parere favorevole sulla regolarità contabile. p. Il Direttore Finanziario Il Dirigente Delegato Alessandra Gaidano Verbale n. 15 firmato in originale: IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO GENERALE Gianguido Passoni Mauro Penasso La presente deliberazione è pubblicata all'albo Pretorio del Comune, ai sensi dell'art. 124, 1 comma, del D.Lgs n. 267 (Testo Unico Leggi sull'ordinamento degli EE.LL.), dal 7 aprile 2014.
Similar documents
View more...
Search Related
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks