Please download to get full document.

View again

of 22
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

L approccio ecosistemico alla lotta alla desertificazione

Category:

Paintings & Photography

Publish on:

Views: 5 | Pages: 22

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
L approccio ecosistemico alla lotta alla desertificazione Giuseppe Scarascia-Mugnozza CRA, Roma Mauro Centritto CNR, Roma Workshop su Ecosistemi contro siccità e desertificazione, ENEA , Roma
Transcript
L approccio ecosistemico alla lotta alla desertificazione Giuseppe Scarascia-Mugnozza CRA, Roma Mauro Centritto CNR, Roma Workshop su Ecosistemi contro siccità e desertificazione, ENEA , Roma I servizi ecosistemici: l economia nascosta da 50 mila mld a -1 (da Millennium Ecosystems Assessment 2005 e FAO 2010) Foreste nel mondo Le foreste, pur ridotte negli ultimi 10,000 anni a causa dell azione umana, conservano tuttavia dal 60 al 90% di tutta la diversità di specie del pianeta Copertura forestale 10,000 anni fa (6 Gha) Copertura forestale attuale (3.5 Gha) Perdita di biodiversità nel XXI sec.: tra i più importanti fattori di alterazione degli ecosistemi La perdita di biodiversità danneggia i servizi offerti dagli ecosistemi Le zone aride includono il 20% dei centri di biodiversità e il 30% degli endemismi di uccelli del globo (Global perspective on Anthropocene, Science, 2011; Hooper et al., Nature 2012) L effetto della riduzione di biodiversità sulle funzioni degli ecosistemi è comparabile a quello dei cambiamenti climatici Linea rossa spessa: riduzione della produttività degli ecosistemi, causata da perdita di bioversità Linea rossa sottile: aumento di produttività con deposizioni di nutrienti e aumento di temperatura Punti rossi e blu: effetto medio dei diversi fattori ambientali, sia negativi che positivi (meta-analisi sull effetto sulla produttività primaria da 62 esperimenti diversi; Hooper et al. Nature 2012) Impacts of Biodiversity Loss Escalate Through Time as Redundancy Fades (Reich et al., Science 2012) Non linearità e complementarietà dell impatto della biodiversità sulle funzioni ecosistemiche, nel lungo periodo Necessità di studi di lungo termine e a grande scala (Cardinale Science 2012) Effetto degli ecosistemi sul clima, a differenti scale spazio-temporali La biosfera influisce sul clima (bilancio energetico planetario, bilancio idrologico, composizione atmosferica) grazie ai suoi cicli biogeochimici e biogeofisici Queste complesse e non-lineari interazioni Biosfera-Atmosfera potranno mitigare oppure amplificare, in futuro, i cambiamenti climatici (Bonan, Science 2008; Hungate & Hampton, Nature Climate Change 2012) Feedback climatici Frecce nere: effetti di raffreddamento sul clima Frecce grigie: effetti di riscaldamento sul clima (Chapin et al. Journal of Ecology 2009) L acqua: probabilmente la risorsa ambientale più preziosa del futuro Effetto di eventi estremi (caldo, siccità) sul sequestro di C degli ecosistemi (Arnone III et al., Nature 2008) Ipotetiche distribuzioni della temperatura del periodo vegetativo negli anni and : (A) Temp. max del 20 sec. = Temp. media del 21 sec. (B) Temp. del 21 sec del secolo precedente Punti di non-ritorno: l avanzata del Dust-Bowl Condizioni di estrema siccità previste entro il 2050, per alcune delle zone più popolate del pianeta (Sud Europa, Sud-Est Asia, parti di Africa e Australia) Put dust-bowlification atop the world agenda! (Romm, The next dust bowl. Nature 2011) Interazioni tra sistema climatico globale, siccità e desertificazione: Climate regulation value (CRV) The Biotic Pump mechanism Ecosistemi sensibili ai fattori del clima e suoi cambiamenti; ma anche in grado di influenzare il sistema climatico globale: l ipotesi della pompa biologica (biotic pump) come determinante del ciclo idrologico a livello continentale Anderson-Teixeira et al. (Nature Climate Change, 2012) ha proposto un nuovo approccio per combinare le funzioni di regolazione climatica dei processi biogeochimici e biogeofisici (CRV): Sheil and Murdiyarso, 2009 (from concepts and data of Makarieva and Gorshkov, 2007) CRV, indice integrato nel tempo degli effetti biogeofisici, espressi in unità di Carbonio (CO 2 equivalenti), corrispondenti all impatto sul bilancio energetico al suolo. Biogeochemical and biophysical climate services (relative to a bare-ground baseline) of 18 natural and agricultural ecoregions of the Americas (Anderson-Teixeira et al., Nature Climate Change 2012). Green dream (ScienceNOW Daily News 2009) La Geo-ingegneria: impianto e irrigazione di foreste potrebbe determinare una diminuzione delle temperature regionali di 4-8 C (Ornstein et al., Climatic Change 2009) Contributo di foreste in zone semi-aride al sistema climatico (Rotenberg & Yakir, Science 2010) Rimboschimento di pino d Aleppo, al margine del deserto del Negev (285 mm di pioggia media annua) Piante modello ( Climate proof ) per zone semi-aride Domesticazione di specie/ecotipi di piante con alta WUE e resistenza alla siccità/salinità per la ri-vegetazione di ambienti aridi Nitraria tangutorum, cespuglio spinoso che cresce su dune sabbiose e a salinità elevata; produce bacche eduli, anche con effetti medicinali Argania (Argania spinosa), albero spontaneo del Marocco sudoccidentale, adattato ad ambienti difficili (siccità, terreni poveri, precipitazioni di mm/anno); produce legno, foraggio, olio di alta qualità (per medicine e cosmetici). Water harvesting Tecniche di irrigazione a risparmio idrico Esperienze di cooperazione internazionale, a finanziamento italiano (Algeria, Egitto, Marocco, Pakistan, Tunisia) Utilizzo del germoplasma locale in ambienti aridi Gestione sostenibile dell acqua in ambienti semi-aridi (tecniche di risparmio idrico, water harvesting, riutilizzo di acque di bassa qualità e fitorimedio) Riutizzo di acque reflue in Marocco (FAO Project GCP/RAB/013/ITA) Progettazione e sviluppo di un sistema di riutilizzo delle acque reflue per la fert-irrigazione di 10 ha di piantagione di palma da datteri nel Barrage Vert di Marrakech Creazione di barriere verdi forestali per la protezione del suolo e la lotta alla desertificazione Ringraziamenti Alberto Del Lungo, Giovanni Mughini, Paolo De Angelis, Maurizio Sabatti, FAO, Cooperazione Italiana, Università della Tuscia, Università della Basilicata Grazie a tutti voi!
Similar documents
View more...
Search Related
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks