Please download to get full document.

View again

of 13
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

LEGA BASKET FEMMINILE REGOLAMENTO INTERNO

Category:

Paintings & Photography

Publish on:

Views: 6 | Pages: 13

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
LEGA BASKET FEMMINILE REGOLAMENTO INTERNO Art. 1) - COMPOSIZIONE DELLA LEGA La LegA Basket Femminile è costituita dalle Società Sportive affiliate alla F.I.P. partecipanti ai campionati di pallacanestro
Transcript
LEGA BASKET FEMMINILE REGOLAMENTO INTERNO Art. 1) - COMPOSIZIONE DELLA LEGA La LegA Basket Femminile è costituita dalle Società Sportive affiliate alla F.I.P. partecipanti ai campionati di pallacanestro femminile a carattere nazionale di Serie A1, Serie A2. Le società partecipanti ad ognuno di questi campionati costituiscono un settore dell Associazione: Settore A1 del quale fanno parte le Società Sportive partecipanti al Campionato Nazionale Femminile di serie A1. Settore A2 del quale fanno parte le altre Società Sportive partecipanti al Campionato Nazionale Femminile di serie A2. Art. 2) - SEDE DELLA LEGA La Lega ha sede in Roma. La variazione della sede può essere deliberata solo da un'assemblea Straordinaria, appositamente convocata. Il Consiglio Direttivo della Lega, può, comunque, istituire Uffici periferici. ART. 3) - COMPITI DELLA LEGA La LegA Basket Femminile è un associazione indipendente e senza fini di lucro, ispirata a principi di democrazia interna e di partecipazione in termini di uguaglianza e di pari opportunità. Ha lo scopo primario di coordinare l attività delle società sportive che ne fanno parte, nel rispetto delle norme C.O.N.I., delle norme della Federazione Italiana Pallacanestro, dei regolamenti federali nonché quello di collaborare con la F.I.P., tra l altro proponendo all organo competente della stessa le linee programmatiche ed organizzative dei propri campionati. Sono altresì compiti della associazione la promozione dell immagine del basket femminile e di tutte quelle iniziative che possono essere di supporto all intero movimento nonché lo svolgimento di tutte le altre attività e servizi necessari e utili alle società aderenti alla Lega, anche attraverso la predisposizione e l attuazione di progetti formativi, promozionali e/o di interesse sociale. Per il raggiungimento dello scopo sociale l associazione potrà compiere ogni atto idoneo, in particolare, a mero titolo esemplificativo: assumere personale, acquistare beni mobili ed immobili, aprire sedi secondarie ed uffici su tutto il territorio nazionale, organizzare manifestazioni sportive, convegni, congressi, acquisire sponsorizzazioni, partecipare a bandi per l ottenimento di finanziamenti a livello locale, nazionale ed europeo, stringere accordi e/o convenzioni con la Federazione Italiana Pallacanestro e quant'altro possa assicurare all associazione i mezzi economici e tecnici per lo svolgimento dello scopo sociale. 1 Art. 4) AMMISSIONE - RINNOVO Si danno per aderenti alla LegA basket Femminile, fatta salva la possibilità di rinuncia espressa in forma scritta nei termini di cui al presente articolo, tutte le società che hanno acquisito il diritto a partecipare ai campionati nazionali femminili (A1, A2). Entro il termine stabilito annualmente dalle DOA FIP le società iscritte dovranno inviare alla LegA Basket Femminile: a) copia del modulo di riaffiliazione F.I.P.; b) copia del modulo d'iscrizione al Campionato; c) copia della ricevuta di versamento della quota associativa deliberata annualmente dal Consiglio Direttivo; d) Modulo di autocertificazione sulle caratteristiche strutturali del campo di gara; e) dichiarazione di incondizionata accettazione delle norme e dei regolamenti della Lega, nonché di adesione agli eventuali contratti stipulati dalla Lega in favore e nell'interesse di tutte le Società ; f) deposito delle eventuali garanzie patrimoniali; g) numero di Codice Fiscale e partita IVA; h) ogni notizia utile per lo scambio d'informazioni tra Lega e Società; i) ogni altra documentazione richiesta dalla Lega; Le società potranno comunicare il proprio recesso mediante istanza motivata inviata al Consiglio Direttivo a mezzo raccomandata A/R, anticipata via fax, entro e non oltre il 30 giugno di ogni anno. Per le società neo promosse dalla serie B il termine di recesso è stabilito al 15 luglio di ogni anno. Per le società ripescate il termine di recesso è stabilito entro 5 giorni dall avvenuto ripescaggio. Il Consiglio Direttivo prende atto della volontà della società e lo comunica alla Federazione. In caso contrario il recesso avrà effetto dalla fine dell anno sportivo con conseguente obbligo del versamento della quota annuale e di qualsiasi altro adempimento previsto per le società iscritte all Associazione per la stagione in corso. Il pagamento della quota annuale dovrà avvenire entro e non oltre il termine 1 luglio di ogni anno. Art. 5) - DIRITTI E DOVERI DELLE SOCIETA Le Società Sportive hanno tutti i diritti e gli obblighi loro conferiti dallo Statuto e dai Regolamenti della LegA Basket Femminile. In particolare le Società aderenti alla Lega si impegnano ad uniformarsi ad ogni deliberazione assunta dai competenti organi della Lega, e ad accettare le decisioni di tutte le vertenze di carattere tecnico, disciplinare ed economico, relative alla loro attività sportiva, o comunque attinenti alla loro appartenenza alla Lega. Art. 6) - ESCLUSIONE DALLA LEGA Le Società sportive sono escluse dalla Lega: per scioglimento della Società; per retrocessione a Campionati ad organizzazione Regionale o Provinciale; per perdita di diritto di partecipazione o esclusione dai campionati nazionali, deliberata dai competenti organi centrali della F.I.P.; 2 per rinuncia espressa in forma scritta come da articolo di Regolamento Interno di LegA; per morosità e per violazione dello Statuto e dei regolamenti della Associazione. La morosità e la violazione dello Statuto e dei regolamenti dell Associazione verranno dichiarate dal Consiglio Direttivo, con delibera motivata. L eventuale delibera di esclusione da parte del Consiglio Direttivo non esenta la società dal versamento della quota dell Anno Sportivo in corso e di quant altro da questa dovuto. In caso di fusione, tra due Società, così come previsto dall art.138 del Regolamento Organico della F.I.P., il nuovo soggetto sportivo manterrà nei confronti della LegA i diritti e doveri già assunti dalle Società che lo hanno generato, e verrà ammesso di diritto al Settore di LegA del Campionato a cui prenderà parte. Art. 7) PATRIMONIO ED ENTRATE DELLA LEGA Il patrimonio dell associazione è costituito da beni mobili e immobili. Le entrate sono costituite dalle quote associative, da eventuali sovvenzioni e contributi pubblici e privati, da sponsorizzazioni, da finanziamenti, da corrispettivi per la prestazione di servizi. Art. 8) - ESERCIZIO FINANZIARIO L esercizio finanziario ha inizio il primo luglio e chiude il trenta giugno di ogni anno. Alla fine di ogni esercizio, entro il termine di tre mesi successivi alla chiusura dello stesso, verranno predisposti dal Consiglio Direttivo il Bilancio Consuntivo e quello Preventivo dell esercizio successivo. Entrambi verranno sottoposti all approvazione dell Assemblea Generale entro 4 mesi dalla chiusura dell anno finanziario, salvo proroga di non oltre 2 mesi per giustificati motivi. Art. 9) - ORGANI DELLA LEGA Sono organi dell associazione: l Assemblea Generale, le Assemblee di Settore, il Presidente, il Consiglio Direttivo, il Collegio dei Probiviri, il Revisore Contabile, il Segretario Generale se nominato. Art. 10) - ASSEMBLEA GENERALE L Assemblea Generale è sovrana. Essa rappresenta l universalità dei soci e le sue deliberazioni, assunte in conformità dello Statuto della LegA Basket Femminile, vincolano tutti i soci ancorché assenti o dissenzienti. L Assemblea Generale è ordinaria e straordinaria. L Assemblea Generale ordinaria delibera sul Bilancio Consuntivo e Preventivo, sugli indirizzi e direttive generali dell associazione, sull elezione del Presidente, dei membri del Collegio dei Probiviri e sulla nomina del Revisore Contabile e su tutto quant altro alla stessa demandato per legge o per Statuto. Viene convocata almeno una volta all anno entro il 31 ottobre, salvo proroga di non oltre due mesi per giustificati motivi, per l approvazione dei Bilanci. L Assemblea Generale ordinaria, per il rinnovo delle cariche sociali, viene convocata, di norma, entro il 31 marzo dell anno successivo alla celebrazione dei Giochi Olimpici estivi. Viene inoltre convocata in qualsiasi occasione il Consiglio lo ritenga necessario ed in caso di richiesta firmata da almeno un terzo dei soci. 3 In questo caso la richiesta di convocazione dovrà indicare l ordine del giorno da portare in discussione ed il Consiglio Direttivo dovrà provvedere entro 30 giorni. Qualora il Consiglio Direttivo non provveda alla convocazione, si potrà procedere per autoconvocazione. Art. 11) - CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA L'Assemblea è convocata, con delibera del Consiglio Direttivo, dal Presidente della Lega o, in caso di impedimento, dal Vice Presidente Vicario. L Assemblea deve essere convocata almeno 20 (venti) giorni prima della data prefissata mediante comunicazione scritta inviata anche a mezzo telefax o mediante posta elettronica ai soci, ai componenti del Consiglio Direttivo, al Revisore Contabile, al Presidente del Collegio dei Probiviri, al Segretario Generale e all esperto del campionato di serie B,, se nominati ed al Consigliere Federale eletto dai delegati delle società Nazionali Femminili nell Assemblea Elettiva delle cariche Federali che rappresenta le società Nazionali Femminili in seno al Consiglio Federale. In caso di urgenza essa potrà essere convocata con preavviso di 10 (dieci) giorni. La comunicazione dovrà contenere luogo, giorno e ora dell Assemblea in prima e seconda convocazione, nonché l elenco degli argomenti all ordine del giorno. Le Assemblee sono convocate in prima e seconda convocazione anche nello stesso giorno. Art. 12) - COSTITUZIONE DELL ASSEMBLEA L Assemblea è regolarmente costituita se, in prima convocazione, sono presenti e regolarmente ammessi la metà più uno dei soci, che rappresentino non meno dei 3/5 dei voti validi ai fini assembleari. L Assemblea straordinaria e l Assemblea ordinaria avente ad oggetto l elezione delle cariche sociali in seconda convocazione sono regolarmente costituite qualora sia rappresentata la metà più uno dei soci, che rappresentino non meno della metà più uno dei voti validi ai fini assembleari. Negli altri casi l Assemblea generale ordinaria in seconda convocazione è regolarmente costituita qualora sia rappresentato il 20% dei soci che rappresentino non meno del 20% dei voti validi ai fini assembleari. L Assemblea Generale Straordinaria convocata per lo scioglimento dell associazione è regolarmente costituita quando siano presenti e regolarmente ammessi, sia in prima che in seconda convocazione, l 80% dei soci. Art. 13) - RAPPRESENTANZA DELLE SOCIETA SPORTIVE-DELEGHE Hanno diritto di intervenire all Assemblea tutti i soci in regola con il pagamento della quota annua di partecipazione e con tutti gli adempimenti previsti. Le Società Sportive sono rappresentate all'assemblea dal Presidente, dal Dirigente Responsabile in carica o da un Dirigente facente parte del Consiglio Direttivo della società mandatario del Presidente. Le Società possono altresì essere rappresentate in Assemblea, con delega scritta, dal Dirigente rappresentante di altra società. I rappresentanti delle Società possono ricevere una sola delega da altra Società, e pertanto ciascun delegato può rappresentare al massimo due Società compresa la propria. 4 Art. 14) - PARTECIPAZIONE ALL ASSEMBLEA Oltre ai rappresentanti delle Società, hanno diritto di partecipare all'assemblea: - il Presidente della Lega; - il Consigliere Federale eletto dall Assemblea delle società Nazionali Femminili, in rappresentanza della F.I.P.; - i componenti il Consiglio Direttivo della Lega; - il Revisore Contabile; - il Presidente del Collegio dei Probiviri; - il Segretario Generale, se nominato; - l esperto del campionato di serie B, se nominato ; I partecipanti all'assemblea che non siano rappresentanti di Società iscritte alla LegA, hanno diritto di parola ma non di voto. Art. 15) - DIRITTO DI VOTO IN ASSEMBLEA Ai fini della regolarità della costituzione dell Assemblea Generale nonché della validità delle relative deliberazioni, ad ogni società associata alla Lega spetta un voto. Ogni società avrà diritto oltre al suddetto voto di base a tanti voti a seconda del campionato cui partecipa in modo da rispettare il principio del raggiungimento del 60% dei voti complessivi per il campionato di serie A1 e del 40% dei voti complessivi per il campionato di serie A2. Il Consiglio Direttivo ogni anno nella prima riunione utile, determina il numero di voti spettanti ad ogni società in base all organico delle società iscritte alla LegA Basket Femminile. Art. 16) - COMMISSIONE VERIFICA POTERI-PRELIMINARI ASSEMBLEA Alla verifica dei poteri provvede un apposita commissione composta da un Presidente ed almeno due componenti nominati dal Consiglio Direttivo della LegA. La Commissione Verifica dei Poteri accerta il diritto di partecipazione e/o di voto, mediante controllo della regolarità della rappresentanza dei partecipanti all Assemblea La commissione, ultimati i lavori, riferisce al Presidente sulla consistenza dell Assemblea con apposito verbale. Il Presidente, constatata la presenza del numero legale, sottopone all approvazione dell Assemblea il verbale della commissione verifica poteri, con le proposte in ordine ad eventuali reclami o ricorsi. Successivamente dichiara l Assemblea regolarmente costituita. Ai fini della costituzione dell'assemblea fa fede il Verbale della Commissione Verifica dei Poteri. Art. 17) - ASSEMBLEA-PRESIDENZA L Assemblea è presieduta dal Presidente della Lega, in mancanza, l Assemblea nomina il proprio Presidente. Il Presidente dell Assemblea, con il consenso dei presenti nomina un segretario ed in caso di Assemblea per l elezione delle cariche sociali, due scrutatori. Il Presidente dirige l'assemblea in tutti i suoi aspetti, ne regola gli orari e la procedura, stabilisce le modalità della discussione e delle votazioni, nel rispetto di quanto previsto dall'articolo seguente, verifica la regolarità delle delibere assembleari. L'Assemblea delibera sui soli argomenti iscritti all'ordine del giorno. Di ogni Assemblea dovrà essere redatto apposito verbale. Detto verbale dovrà essere sottoscritto da parte del 5 Presidente e dal Segretario e dovrà essere conservato agli atti dell Associazione presso la sede della stessa. Un estratto del verbale, sottoscritto dal Presidente e dal Segretario, contenente le delibere assunte, sarà inviato alle società iscritte alla Lega per via telematica. Art. 18) - MODALITA DI VOTAZIONE Le votazioni avvengono normalmente per alzata di mano o per appello nominale. Le votazioni su mozioni di fiducia o di sfiducia debbono avvenire per appello nominale. In caso di parità di voti la mozione è respinta. Le votazioni per l'elezione alle cariche associative debbono avvenire per scrutinio segreto. Art. 19) - VALIDITA DELLE DELIBERAZIONI IN ASSEMBLEA Le Assemblee Generali deliberano a maggioranza dei voti dei soci presenti o rappresentati anche per delega, ma solo da parte di altro socio. L Assemblea Generale per l elezione del Presidente delibera a maggioranza dei voti dei soci presenti o rappresentati anche per delega, ma solo da parte di un altro socio, qualora il candidato alla Presidenza sia Presidente di una società iscritta alla Lega; negli altri casi per deliberare l elezione del Presidente è necessaria la maggioranza qualificata pari ai 2/3 dei voti dei soci presenti o rappresentati. L Assemblea Generale Straordinaria delibera sulle modifiche dello Statuto a maggioranza dei voti dei soci presenti o rappresentati, anche per delega, ma solo da parte di altro socio. L Assemblea per lo scioglimento dell associazione delibera con il voto favorevole di almeno l 80% dei soci che rappresentino almeno l 80% dei voti. L Assemblea, con la medesima maggioranza, provvederà alla nomina di uno o più liquidatori e delibererà in ordine alla devoluzione del patrimonio, nel rispetto delle norme di legge e dello Statuto di Lega. Art. 20) - ASSEMBLEE DI SETTORE Le Assemblee di Settore rappresentano l insieme dei soci partecipanti a ciascuno dei campionati di pallacanestro femminile di Serie A1 e Serie A2. Ai fini dell Assemblea di settore ad ogni socio spetta un voto. Le Assemblee di Settore deliberano sull elezione dei propri rappresentanti, quattro per il settore A1 e due per il settore A2, che entrano di diritto a far parte del Consiglio Direttivo dell Associazione, nonché su materie riguardanti specificamente il singolo settore. I rappresentanti di settore vengono scelti tra i Presidenti e/o i Dirigenti facenti parte del Consiglio Direttivo delle società appartenenti allo specifico settore. Le Assemblee di Settore vengono convocate almeno una volta all anno ed in qualsiasi occasione il Consiglio lo ritenga necessario. L Assemblea deve anche essere convocata in caso di richiesta formulata da almeno un terzo delle società appartenenti al Settore. Per quanto attiene alle modalità e ai termini di convocazione valgono le disposizioni previste per l Assemblea Generale. Le Assemblee di Settore sono regolarmente costituite in prima convocazione con la presenza di almeno la metà più uno dei soci appartenenti al settore; in seconda convocazione qualora siano presenti o rappresentate per delega, da altro socio del settore, non meno del 20% dei soci appartenenti al settore. 6 Esse deliberano validamente con il voto favorevole della maggioranza dei soci presenti o rappresentati. Alle Assemblee di settore partecipano il Consiglio Direttivo e, senza diritto di voto, il Revisore Contabile, il Consigliere Federale, il Presidente del Collegio dei Probiviri, il Segretario Generale e l esperto del campionato di serie B,, se nominati. Le Assemblee di Settore sono presiedute dal Presidente, ovvero in sua assenza, dal Vicepresidente dello specifico settore. Per quanto non diversamente disciplinato per le Assemblee di settore si rinvia alle regole previste per l Assemblea Generale. Art. 21) - ELEGGIBILITA Fermo restando le condizioni di ineleggibilità e incompatibilità previste dagli artt. 10 e 11 dello Statuto FIP, è eleggibile come Presidente della LegA Basket Femminile chiunque abbia compiuto la maggiore età ed abbia conoscenza delle tematiche relative al movimento del basket femminile; è eleggibile come Consigliere Rappresentante di Settore chiunque abbia compiuto la maggiore età e sia o Presidente o Dirigente facente parte del Consiglio Direttivo di una Società associata alla LegA Basket Femminile, in carica al momento dell elezione. I Consiglieri rappresentanti di settore sono eleggibili per i settori cui la società di appartenenza ha diritto ad iscriversi nell'anno d'inizio del quadriennio olimpico per il quale viene conferito il mandato, ovvero se trattasi di elezione suppletiva, al Settore di appartenenza all'atto dell'elezione. Art. 22) INCOMPATIBILITA Le cariche elettive della Lega sono incompatibili con qualsiasi carica federale elettiva sia centrale che territoriale. La carica di Revisore Contabile è incompatibile con qualsiasi carica federale nell ambito della F.I.P. Art. 23) - CANDIDATURE Le candidature devono essere presentate dalle Società associate alla Lega e precisamente: - per la carica di Presidente della Lega: da almeno 12 (dodici) Società (di cui almeno 6 di A1, 6 di A2) - per la carica di Consigliere del settore A1: da almeno 4 società (di cui almeno 2 di A1, 2 di A2 ); - per la carica di Consigliere del settore A2: da almeno 8 società (di cui almeno 6 di A2, 2 di A1 Le candidature, formulate sugli appositi moduli predisposti dalla Lega, devono essere inviate, a mezzo posta elettronica spes (riconosciuta dalla FIP) presso la Segreteria di Lega entro e non oltre le ore dell'8 giorno antecedente la data fissata per l Assemblea, escluso il giorno dell'assemblea. I candidati dovranno accettare la candidatura entro il 3 giorno successivo alla scadenza del termine per la presentazione della stessa. L accettazione dovrà essere inviata, a mezzo fax, alla Segreteria di Lega, su apposito modulo da questa predisposto. Ogni Società può proporre un unica candidatura per ciascuna carica. P
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks