Please download to get full document.

View again

of 53
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.

UMFVG è affiliata alla European Meteorological Society

Category:

Art

Publish on:

Views: 13 | Pages: 53

Extension: PDF | Download: 0

Share
Related documents
Description
Unione Meteorologica del Friuli Venezia Giulia ONLUS MOSSA, ottobre - novembre Marco Virgilio Giornalista, consulente meteo Telefriuli S.p.A. -
Transcript
Unione Meteorologica del Friuli Venezia Giulia ONLUS MOSSA, ottobre - novembre Marco Virgilio Giornalista, consulente meteo Telefriuli S.p.A. - Le previsioni del tempo In Friuli Venezia Giulia Sistemi caotici Attrattore di Lorenz Sensibilità alle condizioni iniziali A minime variazioni delle condizioni di contorno corrispondono variazioni finite in uscita. Imprevedibilità Andamento su tempi lunghi in rapporto al tempo tipico del sistema con condizioni di contorno note. Evoluzione del sistema Descritta da orbite illimitate diverse (nello spazio delle fasi) con componente stocastica per riferimento esterno. Non evolve verso infinito. LA PREVISIONE E I SISTEMI CAOTICI economia demografia traffico e... LA PREVISIONE E I SISTEMI CAOTICI...l'atmosfera I MODELLI NUMERICI E L'ATMOSFERA - analisi numerica - equazioni differenziali non lineari - soluzioni approssimate - l'incertezza si amplifica nel tempo I MODELLI NUMERICI E L'ATMOSFERA Dati iniziali I dati che servono per il calcolo numerico sono i valori di pressione, la temperatura, l'umidità relativa, il vettore vento. Assimilazione e metodi di analisi I dati di inizializzazione sono pochi e mal distribuiti. Occorre comporre una griglia omogenea di pacchetti atmosferici prima di lanciare i calcoli dei supercomputer. Tasso di variazione (intervallo di tempo) Tasso di variazione (intervallo di tempo) Intervallo di tempo tra un calcolo dei parametri per ogni punto di griglia (o pacchetto d'aria) ed il successivo a partire dallo stato iniziale. Più il tasso di variazione è corto E più il modello è preciso. Dipende dal passo di griglia. Tassi più bassi nei LAM. I MODELLI NUMERICI E L'ATMOSFERA Le previsioni per insiemi I valori divergono nel tempo e quindi? Non sparate sul previsore!!! MODELLI DETERMINISTICI Modelli fisico-matematici che prevedono l'evoluzione atmosferica futura risolvendo in modo approssimato il sistema di equazioni che descrivono le leggi fisiche (termodinamica, meccanica dei fluidi), partendo da uno stato Iniziale univoco e fornendo un risultato unico (PREVISIONI METEO). MODELLI STOCASTICI modello costituito da un insieme finito di variabili casuali che dipendono da un parametro t , con il quale si indica generalmente il tempo, e dai valori che le singole variabili casuali hanno assunto nel passato, cioè con riferimento ad una base statistica di partenza (STUDI CLIMATICI). LE PREVISIONI DEL TEMPO - conoscenza dei principali modelli numerici (GM e LAM)...pregi e difetti. - capacità d'incrociare le analisi tra GM ed ENSEMBLE. - memoria di situazioni sinottiche del passato. - conoscenza del territorio. - capacità di pesare l'affidabilità della previsione rispetto al tipo di situazione sinottica. - intuito femminile!! e una certa vena artistica non guastano. - umiltà di fronte alla miseria dei nostri mezzi rispetto alla complessità del sistema accoppiato oceani-atmosfera e al caos. LA PREVISIONE DEL TEMPO HA UNA BASE SCIENTIFICA MA NEL COMPLESSO E' UNA MULTIDISCIPLINA PIU' CHE UNA SCIENZA. Unione Meteorologica del Friuli Venezia Giulia - ONLUS IL BOLLETTINO METEO IL BOLLETTINO METEO la situazione sinottica attuale IL BOLLETTINO METEO previsione dettagliata a breve termine dopodomani domani IL BOLLETTINO METEO previsione di massima medio-lungo termine IL TERRITORIO E CIO' CHE CI STA INTORNO! UN LEMBO DI TERRA TRA MARE E ALPI LA DISPOSIZIONE DI VALLI E CATENE MONTUOSE I FLUSSI DELLE MASSE D'ARIA IN FVG RISPETTO AL TERRITORIO - LIBECCIO - SCIROCCO - GRECO-LEVANTE, BORA - TRAMONTANA I FLUSSI SU SCALA SINOTTICA GENESI DEI FLUSSI FREDDI GENESI DEI FLUSSI MITI E UMIDI NORTH ATLANTIC OSCILLATION (NAO) NAO POSITIVA - intensificazione correnti occidentali - Vortice Polare forte - poca piogge e clima mite in inverno NAO negativa - indebolimento correnti occidentali - vortice polare debole - clima più freddo e perturbato in inverno LO SBARRAMENTO ALPINO E PREALPINO LO SBARRAMENTO ALPINO E PREALPINO SBARRAMENTO ALLE CORRENTI UMIDE E PIOVOSITA' PLUVIOMETRIA IN FRIULI VENEZIA GIULIA PREALPI DA RECORD ALPI COME PIANURA UN PO' DI SCENARI STABILITA' VARIABILITA' BRUTTO TEMPO SACCATURA A OVEST GOCCIA FREDDA...ALTRI SCENARI... INFINE GLI SCENARI CRITICI NOWCASTING Brevissimo termine, prossime ore satelliti, radar, radiosonde, rilevatori di fulmini, stazioni meteo terrestri FORECASTING Breve termine, medio termine, lungo termine Modelli numerici e previsioni deterministiche NOWCASTING L'ANALISI DELLE CARTE METEOROLOGICHE SELEZIONARE I MODELLI E ANALIZZARNE LE EMISSIONI 1. Analizzare i modelli globali - ECMWF - UKMO - ARPEGE - GFS - Carte geopotenziali superfici isobariche, in particolare 300, 500, 700, 850 hpa. - Carte temperatura varie superfici isobariche. - Carte della velocità verticale a 700 hpa. - Carte pressione al suolo e fronti. SELEZIONARE I MODELLI E ANALIZZARNE LE EMISSIONI 2. Analizzare i LAM - su base ECMWF - su base ARPEGE - su base GFS - Carte nuvolosità bassa, media, alta carte pluviometriche. - Carte temperatura e umidità relativa a varie superfici da 925 a 500 hpa. - Carte dei venti a varia superfici isobariche, specie 850, 700 e 500 hpa. - Carte velocità verticale e CAPE index. - Carte altezza zero termico. - Carte parametri superficie (T. e UR a 2m, direzione e velocità vento) INCROCIARE I DATI E PRENDERE IL MEGLIO DA OGNI MODELLO - non affezionarsi ad un solo modello. - con l'esperienza scoprire pregi e difetti dei modelli. - crearsi un sistema di adeguamento dei dati del modello. - verificare il grado di accordo tra modelli diversi. - non mediare necessariamente tra i diversi modelli. - scegliere lo scenario più convincente in base all'esperienza. - i modelli non rispondono sempre allo stesso modo. - adattare le evidenze modellistiche al territorio con correttivi. LE CARTE A 500 hpa SUL TAVOLO PER COMINCIARE Un primo confronto tra i modelli analizzando le carte tra 12 e 72 ore PRESSIONE AL SUOLO E FRONTI: SITUAZIONE E PREVISIONE TEMPERATURA A 850 hpa e PRESSIONE AL SUOLO UMIDITA' RELATIVA A 850 hpa UN AIUTO DAI LAM ALADIN base ARPEGE Lamma base ECMWF NUVOLOSITA' A VARI LIVELLI UMIDITA' RELATIVA A 700 hpa LIFTED INDEX (valutazione rischio fenomeni intensi) TEMPERATURA A 2 METRI METODO ENSEMBLE PER MEDIO E LUNGO TERMINE ANCHE IN VERSIONE SPAGHETTI CONFRONTARE RUN PRINCIPALE E MEDIA SCENARI RUN ECMWF principale Ensemble medio ECMWF FIN DOVE POSSIAMO SPINGERCI CON LA PREVISIONE? Ensemble GFS spaghetti 24 ore FIN DOVE POSSIAMO SPINGERCI CON LA PREVISIONE? Ensemble GFS spaghetti 72 ore FIN DOVE POSSIAMO SPINGERCI CON LA PREVISIONE? Ensemble GFS spaghetti 144 ore CHE SIA TROPPO 15 GIORNI?? Ensemble GFS spaghetti 360 ore
Similar documents
View more...
Search Related
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks